Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

STORIA DELLA RADIO VATICANA

torna all'INDICE

Pontificato di Giovanni XXIII
Terzo Papa della Radio Vaticana.
28 ott 1958 - 3 giu 1963

Nota: I riferimenti bibliografici relativi agli interventi papali verranno fatti nei riguardi della collezione Acta Apostolicae Sedis, unico organo ufficiale della Santa Sede e strumento per la promulgazione delle sue disposizioni a carattere normativo, pubblicata in fascicoli mensili che si raggruppano in volumi (uno per ogni anno a partire dal 1909). Abbreviazione: AAS. Per altri testi di questo Pontificato, ci serviremo preferenzialmente dell'opera: Discorsi, messaggi, colloqui del Santo Padre Giovanni XXIII. Città del Vaticano. Tipografia Poliglotta Vaticana. 1960-1967. 5 vol. più uno di Indici. Abbreviazione: DMC. Per questi testi e per l'attività della Santa Sede ci siamo serviti pure della collezione de L'Osservatore Romano, e dei volumi Attività della Santa Sede. Abbreviazione: Att.SS.

A cura di Félix Juan Cabasés S.I.

1958
_______________________________


28 ott 1958 Alle ore 18,30, la Radio Vaticana, da Piazza San Pietro, trasmette al mondo la proclamazione fatta dal Cardinale Protodiacono Nicola Canali, dell'avvenuta elezione a Romano Pontefice del Cardinale Angelo Giuseppe Roncalli, che assume il nome di Giovanni XXIII.
Prima della proclamazione, il Segretario del Conclave è uscito dalla Cappella Sistina, e, accompagnato tra gli altri dal Tecnico della Radio Vaticana, ha aperto i sigilli della Porta dell'Aula della Benedizione e poi quelli della loggia della stessa su Piazza di S. Pietro. Allora il Tecnico della Radio Vaticana ha aperto i sigilli della scatola, conservata all'esterno della loggia, in cui si trovano i microfoni del sistema di amplificazione sonora della Piazza e ha chiesto l'apertura della linea con il Centro Controllo della Radio. (Testimonianza all'autore del Tecnico Sig. Pietro Mancinelli).

29 ott 1958 Anche per Giovanni XXIII, la prima manifestazione pubblica riveste la forma di un radiomessaggio, come genere con cui può raggiungere l'Episcopato, il Clero, i fedeli di tutto il mondo e l'intera umanità. Si tratta del radiomessaggio in latino "Hac trepida hora", pronunciato nella Cappella Sistina, dopo il terzo rituale omaggio di ubbidienza del Collegio cardinalizio. (DMC I 10-14).
Lungo il suo Pontificato, Papa Roncalli rivolgerà 78 "radiomessaggi". Seguendo in questo le orme di Pio XII, quando parla ad un pubblico presente, pronuncia un discorso; quando vuole raggiungere un pubblico assente, rivolge un radiomessaggio. Il "radiomessaggio" si è consolidato come genere e come forma abituali del magistero pontificio.

29 ott 1958 Nomina a Segretario di Stato del Cardinale Domenico Tardini e a Sostituto della Segreteria di Stato di Mons. Angelo dell'Acqua.

4 nov 1958 Per la trasmissione dell'incoronazione del nuovo Pontefice, Giovanni XXIII, la Radio Vaticana si collega in diretta con 24 entità radiofoniche: 16 europee, 5 nordamericane e 3 dell'America Latina.

1958 Nomina a Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano del Card. Nicola Canali.

4 nov 1958 Per la trasmissione dell'incoronazione del Nuovo Pontefice Giovanni XXIII, la Radio Vaticana si collega in diretta con 24 enti radiofonici, 16 europei, 5 nordamericani e 3 dell'America Latina.

14 nov 1958 Nell'Unione Sovietica, l'ex Primo Ministro Bulganin è accusato di appartenere all'"antipartito", che conspira contro Kruscev.

21 dic 1958 In Francia, il generale Charles de Gaulle è eletto Primo Presidente della Quinta Repubblica, la cui Costituzione è stata approvata in referendum il 27 settembre precedente.

31 dic 1958 Alla fine del 1958, le ore medie di trasmissione giornaliera della Radio Vaticana sono 11, e le lingue regolarmente usate in trasmissione sono 29. Settimanalmente si producono 290 trasmissioni.

_______________________________

1959
_______________________________


1959 A Ginevra, Conferenza di Plenipotenziari per le Radiocomunicazioni. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

1959 Lo statunitense J.S. Kilby produce i primi circuiti integrati.

1 gen 1959 A Cuba, vittoria di Fidel Castro. Caduta del Dittatore Fulgencio Battista e inizio di un progressivo avvicinamento del nuovo regime al blocco comunista, che provocherà una crescente tensione con gli Stati Uniti.

2 gen 1959 Una sonda lanciata dall'Unione Sovietica per celebrare il 21° Congresso del Partito Comunista dell'Unione Sovietica, messa in orbita in torno al Sole, diventa il primo pianeta artificiale.

25 gen 1959 Giovanni XXIII annuncia a sorpresa nella Basilica di San Paolo il suo proposito di convocare un Concilio. A partire da questo momento, il Vaticano II marcherà il futuro della Chiesa e costituirà una sfida all'informazione cattolica e in particulare alla Radio del Papa.
Una volta deciso dalla Commissione Tecnica che l'Aula Conciliare sarebbe stata la navata centrale della Basilica di S. Pietro e approvato il progetto di sistemazione della stessa dell'Ing. Francesco Vacchini, Dirigente dell'Ufficio Tecnico della Congregazione della Fabbrica di San Pietro, la Radio Vaticana progetta l'impianto di ripresa e di amplificazione sonora e l'impianto di registrazione. I suoi tecnici ne dovranno curare il funzionamento per tutta la durata del Concilio.
Segretario del Concilio viene nominato mons. Pericle Felici.

17 feb 1959 Prima trasmissione in giapponese. Per l'occasione Giovanni XXIII pronuncia un radiomessaggio in latino. "Hoc felicissimo die, quo tot ac tantis terrarum et Oceani spatiis exsuperatis, primum ex Vaticana Urbe cum Japonia radiophonice loqui licet...". (In questo felicissimo giorno in cui, avendo superato cosí tanti e grossi spazi terrestri e marittimi, per la prima volta ci è dato di parlare dalla Città del Vaticano col Giappone...). (DMC I 152).

22 feb 1959 Giovanni XXIII col Motu proprio "Boni Pastoris" attribuisce nuove competenze alla "Pontificia Commissione per la Cinematografia, la Radio e la televisione". (AAS v. 51 (1959) 183-187).

20 mar 1959 A Lhasa i tibetani si ribellano contro i cinesi, che li hanno invasi nel 1950. La repressione della rivolta causa centinaia di migliaia di morti. Il Dalai Lama riesce a fuggire, e arriverà il 31 maggio successivo in India.

22 apr 1959 La Regina Elisabetta della Gran Bretagna e la Regina Madre sono ricevute in udienza da Giovanni XXIII.

27 apr 1959 In Cina, Liu Shao-chi succede a Mao Tse-tung come Presidente della Repubblica.

18 giu 1959 In Irlanda, Eamon de Valera è eletto Presidente.

29 giu 1959 Giovanni XXIII, nella sua prima Enciclica "Ad Petri Cathedram" parla del bene e del male che possono essere fatti attraverso la Radio: "Alle trasmissioni della radio e agli spettacoli cinematografici e televisivi, fatti strumento di errore e di corruzione, bisogna contrapporne altri a difesa della verità e del buon costume". (AAS LI, 195, 497 ss.). (DMC I 808-809).

29 giu 1959 Il Cardinale Alfredo Ottaviani, Segretario della Congregazione del Santo Ufficio, inaugura gli Uffici e gli Studi allestiti per la Radio Vaticana nell'edificio dell'ex Museo Petriano, edificio in cui la Radio Vaticana avrá il suo Centro di Produzione, chiamato "Studio Petriano", fino al suo trasferimento provvisorio a Palazzo Torlonia a partire dal 13 giugno 1967. L'edificio dell'ex Museo Petriano oggi è stato demolito per allargare l'accesso al Vaticano tra il colonnato del Bernini e il Santo Uffizio, verso il nuovo edificio, costruito dall'architetto Pierluigi Nervi, che contiene l'Aula delle Udienze (oggi "Aula Paolo VI") e la nuova Aula del Sinodo.

21 lug 1959 Gli Stati Uniti realizzano a Bamdem (New Jersey) il varo della prima nave civile a propulsione atomica, il "Savannah".

8 ago 1959 Morte a Roma di Don Luigi Sturzo, visto nel "˜900 tra i fondatori della Democrazia Cristiana, fondatore nel 1919 del Partito Popolare Italiano ("l'appello ai liberi e forti"), rifugiatosi a Londra, Parigi e New York dal 1924 al 1940, e nominato il 17 settembre 1952 senatore a vita dal Presidente delle repubblica, Luigi Einaudi.

29 ago 1959 Il primo Ministro indiano, Jawaharlal Nehru, denuncia scontri armati di frontiera con le truppe cinesi.

5 set 1959 Discorso di Giovanni XXIII ai dirigenti, redattori e maestranze del giornale "L'Avvenire d'Italia". (DMC 1, 427 ss.).

13 set 1959 La sonda sovietica "Lunik II" colpisce la Luna.

15 set 1959 Visita del dirigente sovietico Kruscev negli Stati Uniti.

16 set 1959 Presentazione a New York della prima fotocopiatrice moderna, che utilizza la elettrofotografia o fotografia a secco ("xerografia") su carta normale, chiamata ad influenzare possentemente tutti i processi di documentazione, incluso quello della produzione giornalistica e radiofonica. A partire dall'anno successivo si espanderà rapidamente.

4 ott 1959 Un missile sovietico fa il giro intorno alla Luna e ritorna nella Terra con fotografie della faccia occulta del satellite.

16 nov 1959 Giovanni XXIII istituisce la Filmoteca Vaticana.

6 dic 1959 Il Presidente degli Stati Ujniti, Dwight Eisenhower, rende visita al Papa.

8 dic 1959 Discorso di Giovanni XXIII ai partecipanti al X Convegno di studio dell'Unione Giuristi Cattolici italiani, sul tema: "La libertà di stampa nell'ordinamento giuridico". (DMC 2, 57-58).

10 dic 1959 Pubblicazione su Acta Apostolicae Sedis dello statuto della Filmoteca Vaticana. Ha lo scopo di raccogliere e conservare film e registrazioni delle riprese televisive che hanno attinenza con la vita della Chiesa. (AAS 51, 875-876).

14 dic 1959 L'Arcivescovo ortodosso Makarios è eletto primo Presidente di Cipro.

fine 1959 P. Stefan Sencik diventa Direttore dei Programmi della Radio Vaticana.

31 dic 1959 Le sezioni linguistiche della Radio Vaticana sono sempre 29, e la durata media complessiva delle trasmissioni giornaliere è di 11 ore. (Stef. 9).

_______________________________

1960
_______________________________


1960 Lancio del satellite statunitense "Echo I" per ricerche su collegamenti radiofonici a raggio mondiale.

1960 Negli Stati Uniti iniziano le trasmissioni radiofoniche in stereofonia.

1960 Anno considerato l'"Anno dell'Africa", perché in esso 17 Paesi africani ottengono l'indipendenza. In ordine cronologico: Camerun (1 gen); Togo (27 apr); Mali (20 giu); Madagascar (26 giu); Congo, ex Congo belga, noto come Congo-Leopoldville -per distinguerlo dal Congo-Brazzaville- fino a quando adotterà il nome di Zaire (30 giu); Ghana (1 lug); Somalia, formata dall'ex protettorato italiano di Somalia e dalla Somaliland britannica (1 lug); Dahomey -oggi Benin-, Costa d'Avorio, Niger e Alto Volta -oggi Burkina Faso- (11 lug); Chad, Congo-Brazzaville e Africa Centrale (12 lug); Nigeria (1 ott); Mauritania (28 nov).

1960 In quest'anno iniziano le trasmissioni della Radio Vaticana in inglese per le Filippine. (Stef. 9).

3 feb 1960 L'Unione Sovietica cessa di interferire sistematicamente nelle trasmissioni in russo della BBC.

13 feb 1960 Esplosione nel Sahara della prima bomba atomica francese.

29 feb 1960 Il P. René Arnou, Delegato del P. Generale della Compagnia di Gesù per le Case Internazionali di Roma, promulga il Regolamento preparato da una Commissione-regolamento della Radio Vaticana. Viene chiamato "Regolamento", e non "Statuto", perché anche se evidentemente abbia ricevuto l'approvazione formale della Santa Sede, è un'elaborazione fatta all'interno della Radio e promulgata da un'autorità della Compagnia di Gesù. In esso si trova una nuova e più completa formulazione della funzione essenziale della Radio Vaticana che viene espressa così:
"La Radio Vaticana, nel settore della Radiodiffusione, ha come compito essenziale collegare il centro della Cattolicità con i diversi Paesi del Mondo, diffondendo la parola del Sommo Pontefice, informando sulla attività della Santa Sede, facendosi eco della vita cattolica nel mondo, indicando nei problemi del momento il punto di vista della Chiesa, esponendo il Messaggio Cristiano".
Questa formulazione verrà ripresa e fatta propria sia da Paolo VI (cfr. 30 giu 1966), sia da Giovanni Paolo II (cfr. 5 feb 1980).

1 mar 1960 La Compagnia Haloid Xerox presenta al mercato la fotocopiatrice 914. In due anni venderà 10.000 esemplari.

1 apr 1960 Nomina a Direttore de L'Osservatore Romano di Raimondo Manzini. Subentra al Conte Giuseppe Dalla Torre di Sanguinetto, che dirigeva il quotidiano dall'1 luglio 1920, la più lunga direzione della storia del giornale durata un intero quarantennio. Raimondo Manzini dirigerà L'Osservatore Romano per diciassette anni, rinnovando il contenuto e la veste tipografica e aumentando il numero delle pagine. Inoltre introdurrà le edizioni settimanali in inglese, francese, tedesco, spagnolo e portoghese.

20 apr 1960 Brasilia sostituisce Rio de Janeiro come capitale del Brasile.

5 mag 1960 Il leader sovietico Nikita Kruscev annuncia che un aereo degli Stati Uniti, che sorvolava clandestinamente l'Unione Sovietica, è stato abbattuto. Il suo pilota, Francis Powers, catturato, è stato condannato a 10 anni di carcere per spionaggio.

7 mag 1960 Leonid Breshnev diventa Presidente dell'Unione Sovietica.

23 mag 1960 Il governo israeliano annuncia la cattura di Adolf Eichmann, ex capo del dipartimento della Gestapo per lo sterminio degli ebrei.

12 giu 1960 Radiomessaggio di Giovanni XXIII per l'inaugurazione della nuova trasmittente di Radio Sudatenza, in Colombia. (DMC 2, 403 ss.).

30 giu 1960 Lettera della Segreteria di Stato al Presidente dell'Unione Internazionale della Stampa Cattolica in occasione del VI Congresso Internazionale (Santander, 6-10 luglio) sul tema: "La Stampa cattolica, collegamento tra i popoli". (Baragli, o.c., pag. 797).

5 lug 1960 Lettera di Giovanni XXIII all'Arcivescovo di Colonia, Card. Joseph Frings, nel 50° di sacerdozio, in cui ringrazia il fatto che "Radiophonicae Vaticanae Stationi summi pretii instrumenta dono danda curasti, quibus ita nostra amplificatur vox, ut extremas quoque Africae oras puro et claro sonitu attingat". "Gli apparecchi procurati in dono alla Stazione Radio Vaticana, mediante i quali la nostra voce viene così amplificata da raggiungere con perfetta nitidezza le più lontane regioni dell'Africa". (AAS v.52, 1960, 765-767).
Si tratta di un trasmettitore di Onda Corta di 100 kW., il terzo di questa potenza di cui dispone la Radio Vaticana per raggiungere i Paesi lontani.

11 lug 1960 Nel Congo Leopoldville, Moishe Ciombé proclama indipendente il Katanga. Inizia una guerra di secessione che richiederà l'intervento delle Nazioni Unite.

22 lug 1960 Lettera della Segreteria di Stato al Presidente dell'UNDA in occasione del Congresso dell'Associazione a Rio de Janeiro (15-20 agosto). (l'Osservatore Romano, 16-17 agosto 1960).

12 ago 1960 Le truppe delle Nazioni Unite occupano la regione secessionista del Katanga, nel Congo Leopoldville.

16 ago 1960 Cipro diventa una repubblica indipendente in seno al Commonwealth sotto la Presidenza dell'Arcivescovo ortodosso Makarios.

25 ago 1960 Apertura a Roma dei 17.mi Giochi Olimpici dell'era moderna.

5 set 1960 Nel Congo Leopoldville, il Presidene Kasavubu destituisce il Primo Ministro Patrice Lumumba.

14 set 1960 Nel Congo Leopoldville il colonnello Joseph Mobutu annuncia che l'esercito sta prendendo il controllo del potere.

ott 1960 Il corpo redazionale della Radio Vaticana, chiamato finora "Scrittori di propaganda cattolica", incomincia a chiamarsi "Scrittori della Radio Vaticana".

19 ott 1960 Nella notte tra il 19 e il 20 ottobre, il "New York Times" è composto simultaneamente a New York e a Parigi. Nasce la telecomposizione informatica.

9 nov 1960 Negli Stati Uniti, John F. Kennedy è eletto Presidente.

2 dic 1960 L'Arcivescovo di Canterbury e Primate della Chiesa Anglicana, rende visita al Papa Giovanni XXIII.

4 dic 1960 Discorso di Giovanni XXIII ai partecipanti alla II Assemblea Nazionale dell'Unione Cattolica Stampa Italiana. (DMC 3, 57-64).

22 dic 1960 Nel suo messaggio natalizio, Giovanni XXIII afferma che la stampa, la radio, la televisione..., possono formare o deformare l'opinione pubblica. (AAS LIII, 13-14). (DMC III 91-92).

31 dic 1960 Alla fine del 1960, le ore medie di trasmissione giornaliera della Radio Vaticana sono 11,30, e le lingue regolarmente usate in trasmissione sono 29. Si producono 303 programmi a settimana, dei quali 122, in 15 lingue e con una durata di 30 ore, sono rivolti verso i Paesi oltre cortina; 112 in 10 lingue e con una durata di 32 ore vanno verso l'Europa Occidentale; 16 in 4 lingue per l'Asia; 15 in 4 lingue per l'Africa e 28 in spagnolo e portoghese per l'America Latina. Ci sono inoltre 10 programmi circa di interesse generale: liturgici, musicali..

_______________________________

1961
_______________________________


1961 A Stoccolma, Conferenza Regionale per la radiodiffusione in Europa. Allo Stato della Città del Vaticano sono assegnate tre frequenze per la Modulazione di Frequenza (FM) e cinque per la televisione. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

1961 Nel 1961 nasce "Intervisión", sistema di scambio di produzioni televisive tra l'Unione Sovietica e i Paesi dell'Europa Orientale da una parte e i Paesi dell'Europa Occidentale dall'altra.

1961 In questo anno la Radio Vaticana celebra con diverse iniziative il 30° anniversario della sua inaugurazione.

1961 In quest'anno la "Redazione generale" della Radio Vaticana promuove l'orientamento unitario delle trasmissioni con la messa a disposizione delle diverse redazioni linguistiche di tre tipi di rubriche:
· "Situazioni e commenti", articoli riguardanti l'interpretazione e la valutazione dei più importanti avvenimenti di cronaca direttamente o indirettamente connessi con la vita cattolica;
· "Studi", articoli che affrontano i problemi di vita e di cultura contemporanea;
· "Chiesa del silenzio", articoli su argomenti di carattere storico-apologetico, particolarmente adatti alle sezioni linguistiche dei Paesi d'oltre cortina. (Stef. 10).

3 gen 1961 Gli Stati Uniti rompono i loro rapporti diplomatici con Cuba a conseguenza di diverse nazionalizzazioni di proprietà statunitensi portate a termine dal regime di Fidel Castro.

8 gen 1961 La maggioranza dei francesi approvano in referendum la politica del Presidente De Gaulle sull'Algeria.

4 feb 1961 Radio Mosca annuncia che l'Unione Sovietica ha messo in orbita una nave spaziale di 6,5 tonnellate di peso.

12 feb 1961 Radio Vaticana celebra il 30° anniversario. In questa occasione Giovanni XXIII riceve in udienza nella Sala del Concistoro il personale della Radio Vaticana e pronuncia un discorso in cui dice: "... superando i confini delle nazioni, la voce proveniente dal centro della cattolicità rese più sensibile la fraternità dei popoli credenti nel vincolo della comune fede...". (DMC III 146-149).

12 apr 1961 L'Unione Sovietica lancia il primo satellite con equipaggio umano. Yuri Gagarin è il primo astronauta della storia.

17 apr 1961 Ribelli cubani tentano uno sbarco a Bahia Cochinos (Naia dei Porci). Il 20 aprile successivo Castro annuncia la loro totale sconfitta.

22 apr 1961 Rivolta di militari francesi in Algeria, ripresa dal Presidente De Gaulle, che assume poteri di emergenza.

27 apr 1961 Sierra Leone ottiene l'indipendenza in seno al Commonwealth.

5 may 1961 Primo volo spaziale (suborbitale) statunitense. Ne è protagonista Alan B. Shepard.

15 mag 1961 Pubblicazione dell'enciclica di Giovanni XXIII "Mater et Magistra". (AAS LIII 401 ss.).

16 mag 1961 Colpo di Stato militare in Corea del Sud. E' deposto il Presidente Chang.

31 mag 1961 Sudafrica, in controversia con la Gran Bretagna per la questione dell'apartheid, diventa repubblica e abbandona il Commonwealth.

3 giu 1961 Incontro dei leader statunitense e sovietico, John Kennedy e Nikita Krushev, a Vienna.

10 giu 1961 Lettera di Giovanni XXIII al Direttore de L'Osservatore Romano Raimondo Manzini nel centenario del giornale. (DMC 3, 854 ss.).

1 lug 1961 Discorso di Giovanni XXIII alla direzione e redazione de L'Osservatore Romano, nel primo centenario del giornale. (DMC 3, 349 ss.).

21 lug 1961 Secondo volo spaziale (anche questo suborbitale) statunitense. E' realizzato dal capitano Virgil Grissom.

30 lug 1961 Morte del Cardinale Segretario di Stato Domenico Tardini.

5 ago 1961 Il Maggiore sovietico Gherman Titov a bordo di un satellite compie 17 giri in torno alla Terra in volo orbitale.

13 ago 1961 Il governo comunista della Germania Orientale chiude la frontiera che divide Berlino. Il 18 agosto successivo inizia la costruzione di un muro, che rimarrà per quasi 30 anni, fino al 9 novembre 1989, e sarà un simbolo della divisione in blocchi del mondo.

1 set 1961- Prima Conferenza del Movimento dei Paesi non allineati a Belgrado.
6 set 1961

18 set 1961 Il Segretario generale dell'ONU, Dag Hammarskjold, muore in incidente aereo vicino a Ndola (Rhodesia del Nord, oggi Zimbabwe).

1 ott 1961 Visita privata di Giovanni XXIII al Centro Trasmittente di Santa Maria di Galeria nel quadro delle celebrazioni del 30° anniversario dell'inaugurazione dell'emittente. Radiomessaggio in latino del Papa.
"Abbiamo voluto vedere in questo terreno dove grandi antenne, insigni strumenti della moderna tecnica, si addensano a guisa di mirabile selva, per elevare al cielo, all'estrema sommità, la Croce di Cristo... Ma ci stimola un altro motivo, vogliamo rendere vive e sincere grazie ai validi collaboratori di quest'opera, passati e presenti; in primo luogo ai Religiosi della Compagnia di Gesù, Nostri diletti figli, ed ai tecnici che li coadiuvano: a tutti costoro, che in tal modo ''collaborano all'Evangelo'' si deve esimia lode, con tanti e cosí grandi meriti bene acquistati".
In questo stesso discorso il Papa annuncia che gli sono stati offerti altri tre trasmettitori di Onda Corta da 100 kW ciascuno: dall'Episcopato dell'Australia e Nuova Zelanda, dai Cavalieri di Colombo, dall'Arcivescovo di New York, Cardinale Francis Spellman. (DMC III 448-450).

1 ott 1961 Il Camerun del Sud si unisce al Camerun del Nord nella Repubblica Federale del Camerun.

4 ott 1961 Nomina del Cardinale Amleto Cicognani a Segretario di Stato e a Presidente della Commissione Cardinalizia per l'Amministrazione speciale della Santa Sede. Pro Presidente e Delegato di quest'ultima Commissione sono nominati il cardinale Gustavo Testa e Mons. Sergio Guerri.

24 ott 1961 Discorso di Giovanni XXIII all'Associazione Stampa Estera in Italia, nel 50° dell'associazione. (DMC 3, 473-476).

31 ott 1961 La mummia di Stalin è rimossa dal Mausoleo di Lenin nella Piazza Rossa di Mosca.

3 nov 1961 Il birmano U Thant è eletto Segretario generale in esercizio dell'ONU, in sostituzione del defunto Hammarskjold.

6 nov 1961 Giovanni XXIII inaugura con un radiomessaggio diretto all'Africa il trasmettitore Telefunken I per onde corte di 100 kW, dono del Cardinale Joseph Frings, arcivescovo di Colonia. Potenziamento del Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria. (DMC IV 35.36). (Qualche citazione).
Nella stessa data, il Card. Segretario di Stato, Amleto Cicognani, a nome del Papa, invia un telegramma di ringraziamento al donatore, Card. Joseph Frings.
Al momento funzionano a Santa Maria di Galeria: un trasmettitore ad Onda Media di 120 kW, due trasmettitori ad Onda Corta di 100 kW ognuno, e due trasmettitori di Onda Corta, capaci di funzionare in parallelo, di 10 kW ognuno.
Potenza totale installata: 340 kW.

6 nov 1961 Prima trasmissione della Radio Vaticana in Swahili. Le trasmissioni in questa lingua saranno poi interrotte, e saranno di nuovo riprese nel 1992. In questa stessa data, i programmi per l'Africa in inglese, francese, portoghese e arabo diventano quotidiani (Att.SS 1961 ).

12 nov 1961 Prima trasmissione della Radio Vaticana in Estone (trasmissione domenicale).

18 nov 1961 Messa in servizio nel Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria del Trasmettitore di Onda Corta Telefunken II di 100 kW di potenza

7 dic 1961 Discorso di Giovanni XXIII ai partecipanti al I Congresso Internazionale degli organismi radiotelevisivi sulla Radio e televisione scolastica. (DMC 4, 68 ss.).

9 dic 1961 Tanganica ottiene l'indipendenza in seno al Commonwealth.

18 dic 1961 L'India invade le colonie portoghesi di Goa, Damao e Diu.

31 dic 1961 Alla fine del 1961 le lingue regolarmente usate dalla Radio Vaticana in trasmissione sono 31. Di queste 17 sono utilizzate per i Paesi oltre cortina. Il numero di programmi a settimana è 332. I programmi rivolti all'Africa sono saliti da 15 a 40, in 6 lingue diverse.

_______________________________

1962
_______________________________


1962 Alla vigilia del Concilio, i tecnici della Radio Vaticana lavorano nella finitura degli impianti di amplificazione sonora e di registrazione che sotto la loro progettazione e direzione ha realizzato la Philips, nell'aula conciliare (Nava di San Pietro).
L'impianto di amplificazione sonora, che doveva obbedire a esigenze complesse e in qualche caso tra loro contrastanti, era costituito da 32 colonne sonore da 16 W distribuite su tutte le parti alte delle gradinate, da 36 altoparlanti da 5 W per i posti non serviti dalle colonne sonore, e da 24 altoparlanti da 3 W distribuiti sui tavoli della Presidenza, della Segreteria Generale e di servizi di Segreteria. I microfoni erano 37, 24 dei quali installati lungo le gradinate in modo che nessun Padre Conciliare dovesse percorrere più di 20 metri per recarsi a parlare, e 13 per i posti di Presidenza, Segreteria, ecc. Tutti i microfoni erano collegati ad una cabina operativa, gestita da un tecnico della Radio Vaticana, situata sulla prima tribuna a sinistra dell'Aula in posizione dominante e con piena visibilità, da dove veniva regolato l'inserimento o l'esclusione di ciascun microfono e l'amplificazione in relazione al tono e all'intensità della voce dell'oratore. A questa parte visibile dell'impianto corrispondeva: una fitta rete di cavi (circa 25 km), i preamplificatori di ogni microfono (costruiti dalla Philips su un prototipo creato dai tecnici della Radio Vaticana), gli amplificatori, ecc., concentrati in una centrale di amplificazione in collegamento con la sovrastante cabina operativa. Dalla cabina operativa veniva direttamente fornita la modulazione alla centrale di registrazione dell'Aula, e alle reti radiofoniche e televisive in occasione delle Sessioni pubbliche, ecc.
La centrale di registrazione, pure essa progettata, realizzata e gestita dai tecnici della Radio Vaticana, era dotata di quattro registratori professionali Telefunken M5 a nastro magnetico, che ricevevano la modulazione direttamente dalla cabina operativa dell'impianto di amplificazione. I quattro registratori erano destinati a funzionare alternativamente, due alla volta, per non lasciare intervalli scoperti e per fornire due copie identiche, una destinata all'archivio, l'altra agli stenografi che quotidianamente trascrivevano gli atti. Le bobina scelte erano di 18 cm. di diametro contenenti 465 metri di nastro, ognuna della quali, alla velocità di 9,5 cm. al secondo, era capace di registrare un'intera ora. (Nastri Milphon alfa e Scotch 131).
I lavori di preparazione dell'Aula Conciliare sono stati un'occasione unica affinché i tecnici della Radio Vaticana potessero per la prima volta fer aprire cunicoli per i cavi, che oggi sotto il pavimento percorrono l'intera Basilica di San Pietro, e che permettono agevoli collegamenti elettrici ed elettronici.
In questi cunicoli passano pure le caverie per riprese televisive. Un impianto di televisione a circuito chiuso in collegamento con lo studio privato del Papa, che consentiva di seguire con visione e audizione diretta i lavori dell'Assemblea. (Cfr. Aula Sancta Concilii. Testo del Dott. Ing. Francesco Vacchini. Tipografia Poliglotta Vaticana. 1967, pagg. 31-40).

1962 Nel Centro emittente dei giardini vaticani le antenne fisse omnidirezionali per Onda Corta sono sostituite con die antenne periodiche logaritmiche girevoli e direzionali.

1 gen 1962 Samoa Occidentale ottiene l'indipendenza.

2 gen 1962 Il Presidente indonesiano Sukarno proclama che la Nuova Guinea occidentale, ancora colonia olandese, è una provincia dell'Indonesia. Qualche giorno più tardi, incidenti navali tra navi olandesi e indonesiane.

31 gen 1962 L'Organizzazione degli Stati Americani vota l'espulsione di Cuba.

11 feb 1962 Il pilota dell'U-2 statunitense abbattuto e catturato dall'Unione Sovietica il 5 maggio 1960, Francis Powers, è scambiato con la spia sovietico Rudolf Abel.

20 feb 1962 Primo volo umano spaziale orbitale degli Stati Uniti. Ne è protagonista John Glenn.

28 mar 1962 Il Presidente argentino Arturo Frondizi è deposto dai militari.

27 apr 1962 Nuovo Statuto dell'UNDA (in sostituzione di quello del 21 apr 1955) approvato dalla Santa Sede. Nel suo Art. 5, par. d) dice. "Radio-Vatican est de droit membre de UNDA et jouit de tous les effets actifs de cette prérogative.

6 may 1962 In Italia, Antonio Segni è eletto Presidente della Repubblica.

28 mag 1962 Discorso di Giovanni XXIII ai direttori e redattori di giornali convenuti a Roma per il Congresso della loro associazione. In esso il Papa si riferisce alla "intenzione di dare nuovi e più ampi sviluppi all'Ufficio Stampa che abbiamo costituito presso la Commissione Centrale preparatoria del Concilio, affinchè l'opinione pubblica possa essere convenientemente informata". (AAS LIV, 1962, 455-457).

17 giu 1962 Discorso di Giovanni XXIII ai redattori, amministratori e maestranze del giornale "L'Italia" nel 50° del giornale. (L'Osservatore Romano, 18-19 giugno 1962).

1 lug 1962 Burundi e Rwanda ottengono l'indipendenza.

3 lug 1962 L'Algeria ottiene l'indipendenza.

10 lug 1962 Gli Stati Uniti lanciano il satellite per telecomunicazioni "TELSTAR", e realizzano con esso il primo collegamento televisivo tra gli Stati Uniti e l'Europa.

15 ago 1962 Accordo tra l'Olanda e l'Indonesia per il trasferimento all'Indonesia della Nuova Guinea occidentale a partire dal 1° maggio del 1963.

27 ago 1962 Trinidad e Tobago ottiene l'indipendenza.

3 ott 1962 Allacciamento della Radio Vaticana con l'Agenzia generale mondiale "Agence France Presse" (AFP) con sede centrale a Parigi. E' la prima delle "Quattro grandi" con cui si allaccia la Radio Vaticana. Le linee telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana sono 3: AFP, ANSA e AGI.

4 ott 1962 Giovanni XXIII si reca in treno in pellegrinaggio a Loreto e ad Assisi. Prima radiocronaca della Radio Vaticana di un viaggio pontificio fuori Roma.

9 ott 1962 Uganda ottiene l'indipendenza in seno al Commonwealth.

11 ott 1962 Primo periodo del Concilio Vaticano II. Per tutto il periodo del Concilio la Radio Vaticana parlerà dell'importante avvenimento per oltre 3.000 ore in 30 lingue diverse. Inoltre, in adempimento dei compiti istituzionali, la Radio Vaticana cura l'amplificazione del suono e la registrazione integrale delle assemblee generali e delle sessioni pubbliche, raccogliendo tutta l'attività del Concilio e tutti gli interventi dei Padri Conciliari nella Basilica di S. Pietro..

13 ott 1962 Discorso di Giovanni XXIII ai giornalisti accreditati presso il Concilio Ecumenico Vaticano II. (DMC 4, 599-603).

22 ott 1962 Crisi di Cuba. Gli Stati Uniti denunciano la presenza a Cuba di missili sovietici puntati contro il loro Paese e annunciano il blocco di Cuba. Il 28 ottobre l'Unione Sovietica accede allo smantellamento dei missili. Inizia una qualche distensione internazionale. Si stabilisce di un "telefono rosso" per la comunicazione diretta Washington - Mosca.

6 nov 1962 Le Nazioni Unite condannano l'Apartheid e invitano i Paesi a rompere i rapporti diplomatici col Sudafrica.

27 nov 1962 Giovanni XXIII inaugura il trasmettitore Telefunken II per Onde Corte di 100 kW, offerto, tramite il Cardinale Gilroy, dai cattolici di Australia e Nuova Zelanda, per le trasmissioni dirette verso l'Estremo Oriente. Radiomessaggio in latino del Papa. ("Entrando in un certo modo nelle vostre case, prima di tutto vi abbracciamo con paterno amore, e vi salutiamo con le parole dello stesso Divino Redentore: Pace a questa casa, pace a voi"). (DMC V 15-17).
Potenza totale installata a Santa Maria di Galeria: 440 kW.

29 nov 1962 Prime notizie sui problemi di salute del Santo Padre, che si vede obbligato a interrompere le sue udienze. Si parla di una "gastropatia" la cui medicazione ha provocato un'intensa anemia.

30 nov 1962 Entra in servizio nel Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria del Trasmettitore di Onda Corta Telefunken I, di 100 kW di potenza.

30 nov 1962 U Thant è eletto Segretario Generale delle Nazioni Unite.

8 dic 1962 Chiusura del primo periodo del Concilio Vaticano II.

31 dic 1962 Alla fine del 1962 le lingue regolarmente usate dalla Radio Vaticana in trasmissione sono 30. I programmi prodotti ogni settimana sono 350.
La spesa annulae per la Radio Vaticana è di 329.000.0000 di lire pari a 4.858.000.000 lire del 1993.

_______________________________

1963
_______________________________


1963 A Ginevra, Prima Conferenza Mondiale per la Radiocomunicazioni Spaziali (Spazio-Spazio e Spazio-Terra). Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

1963 Gli Stati Uniti lanciano il "Syncom 2", primo satellite per telecomunicazioni collocato in un'orbita che gli permette un giro sincrono con quello della Terra: sarà apparentemente immobile su un determinato punto del pianeta (Satellite sincrono geostazionario).

1963 Inizia in Olanda la vendita di registratori sonori a cassette.

1963 L'elaboratore elettronico ("computer") è introdotto negli Stati Uniti come strumento per la composizione tipografica dei quotidiani (E' la nascita dei cosiddetti "sistemi editoriali").

1963 Il professore canadese Herbert Marshall McLuhan pubblica il suo libro "La galassia Gutenberg": le comunicazioni hanno trasformato il mondo in un villaggio globale, cosmico. Nello stesso anno, il Professore italiano Umberto Eco pubblica il suo libro "Apocalittici ed integrati", riflessioni sulla cultura di massa introdotta dai mezzi di massa.

12 gen 1963 Colpo di Stato militare nel Togo. Il Presidente Olympio è assassinato.

22 gen 1963 De Gaulle e Adenauer firmano a Parigi il trattato di cooperazione franco-tedesca.

27 gen 1963 Discorso di Giovanni XXIII ad un gruppo di rappresentanti della stampa cattolica italiana ed estera nella festa di S. Francesco di Sales, patrono dei giornalisti cattolici. (Baragli. o.c., 864) "Il fatto del Concilio ha suscitato nel mondo vasta eco. Anzitutto, possiamo tranquillamente escludere che l'interesse della stampa sia stato portato dall'aspetto esteriore di cerimonie, di costumi, di riti inconsueti: cose che pure hanno colpito e commosso. Si tratta, grazie a Dio, di ben altro. Ci sembra cioè di poter dire che è stato compreso il fatto in sè del Concilio: la sua realtà grandiosa, come splendente ripresentazione del messaggio cristiano nella sua integrità, per adeguarlo in forma più efficace alle esigenze del nostro tempo. (DMC, V, 96).

20 feb 1963 A Berlino, prima rappresentazione del discusso dramma di Rolf Hochhuth "Der Stellvertreter", in cui accusa il silenzio di Pio XII nei riguardi dello sterminio degli ebrei da parte del regime nazista.

22 feb 1963 Discorso di Giovanni XXIII al Consiglio Nazionale della Stampa Italiana, al Consiglio Direttivo della Stampa Estera in Italia e al Consiglio Direttivo dell'Associazione Stampa Romana. (DMC V, 136 ss. Baragli, o.c., 867-871).

11 apr 1963 Giovanni XXIII pubblica l'Enciclica "Pacem in terris".In essa il Papa dice tra l'altro: "L'uomo esige per diritto di natura che gli si dia onore, che si abbia buona stima di lui; che possa ricercare liberamente la verità e, osservando l'ordine morale e il bene comune, manifestare la propria opinione, divolgarla, e coltivare tutte le arti; finalmente che sia informato secondo verità sugli avvenimenti pubblici". (AAS 55 (1963), 260. DMC V (1963), 524).

13 apr 1963 Nel suo ultimo messaggio pasquale, Giovanni XXIII afferma: "Siamo vicini con aperta fiducia ai rappresentanti della stampa e delle tecniche radiotelevisive, dalla cui opera dipende in parte la formazione o la deformazione dell'opinione pubblica". (DMC V 209).

26 may 1963 Nuovi sintomi preoccupanti nella salute del Papa, che è obbligato a sopprimere la recita pubblica del "Regina caeli".

29 mag 1963 Malattia dichiarata di Giovanni XXIII. Una profonda commozione scuote tutto il mondo, che intuisce essere sul punto di perdere un Padre buono e universale. La Radio Vaticana diventa durante alcuni giorni, specialmente dopo il peggioramento avvenuto il 31 maggio, l'emittente più ascoltata del mondo. Durante tre giorni, enti radiofonici, agenzie di stampa, comunità religiose e semplici fedeli rimangono sintonizzati sulla Radio Vaticana. Radio Nazionale di Spagna rimane ininterrottamente collegata con essa via cavo per trasmettere ogni ora le notizie.

3 giu 1963 Alle 19,45, la Radio Vaticana, in collegamento con Piazza S. Pietro dove da giorni si svolgeva un raduno di preghiera, e dove dalle 19,00 il Cardinale Traglia, Pro Vicario del Papa per la Diocesi di Roma, celebrava una Messa "pro Pontefice ammalato", diffonde la notizia dell'avvenuta morte di Giovanni XXIII.

11 giu 1963 A Saigon, un monaco buddista si suicida dandosi fuoco in protesta contro la persecuzione religiosa del governo. Altri lo imitano.

19 giu 1963 Inizio del Conclave per l'elezione del successore di Giovanni XXIII.
Di nuovo un impiegato della Radio Vaticana è rinchiuso come "conclavista" all'interno del recinto della riservatissima assemblea, per far fronte agli eventuali problemi di natura elettronica che si possono presentare in essa. Per questo compito è designato per la seconda volta il Tecnico Sig. Pietro Mancinelli. Tra i suoi compiti, quello di attivare, una volta fatta l'elezione papale, i microfoni che, sigillati in una scatola, sono sistemati all'esterno della Loggia Centrale della Basilica Vaticana, con essi il Cardinale Protodiacono fará l'annuncio dell'elezione, e il nuovo Pontefice saluterà e benedirà la folla.

20 giu 1963 Primo giorno del Conclave. Ai due primi scrutini succedono due fumate nere.



Fine del Pontificato di Giovanni XXIII
Terzo Papa delle Radio Vaticana.
Pontificato durato 4 anni, 7 mesi e 6 giorni.