Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

RV ITALIA - 105 FM

Società \ Sport

Brasile 2014: il calcio non fa più sognare il Paese

La voragine nella favela di Mae Luisa di Natal città sede della partita Italia - Uruguay - ANSA

"In Brasile l'insoddisfazione è grande". Per padre Renato Chiera, sacerdote italiano da 40 anni a Rio al servizio di minori e adolescenti, "nel PAese cìè un clima di non gioia. Non c'è festa davanti ad un fenomeno, il calcio, che in passato prendeva la massa".

"Non ci sono bandiere, segni di festa. Le proteste in questi giorni sono soffocate"."Il calcio, spiega padre Chiera, va benema servono ospedali, scuole". "Il calcio era capace di catalizzare i giovani, la società. Oggi gli stessi giovani lo contestano". "E' il segno di un fenomeno reale, quello dell'inquietudine sociale", che i politici rischiano di non interpretare. 


(Luca Collodi)