Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Società \ Cultura e arte

Si è spento il grande direttore d'orchestra Lorin Maazel

Si è spento il grande direttore d'orchestra Lorin Maazel

E' scomparso ieri all'età di 84 anni uno dei grandi protagonisti della musica classica internazionale: Lorin Maazel. Un uomo che ha vissuto la musica da sempre, a 5 anni suonava il violino, a 11 ascoltò Arturo Toscanini, il quale, rimasto impressionato, lo mise sul podio della N.B.C. Symphony Orchestra; a 12 anni diresse la New York Philharmonic e a 15 anni aveva già diretto le più importanti orchestre sinfoniche americane. Nel 1960, a 30 anni, fu il più giovane direttore d'orchestra a dirigere nel tempio della musica wagneriana, una memorabile rappresentazione del "Lohengrin" a Bayreuth. Maazel, nel suo continuo peregrinare tra l'America e l'Europa, ci ha lasciato una produzione discografica a dir poco poderosa, con più di trecento incisioni discografiche con i cicli completi di: Beethoven, Brahms, Mahler, Sibelius, Rachmaninov e Cajkovskij. Nel 2012 instancabile come sempre, il Maestro accettò l'incarico di dirigere la Munich Philharmonia ma un anno e mezzo dopo rinunciò per motivi di salute. Lorin Maazel, di religione ebraica, è stato anche uomo di pace e da sempre ha seguito e si è fatto ambasciatore del dialogo fra ebrei e palestinesi. (A cura di Stefano Corato)