Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Vaticano \ Eventi

Vaticano. Benedetta statua della "Virgen del Cobre" Patrona di Cuba

La statua della "Virgen de la Caridad del Cobre"

Il cardinale Tarcisio Bertone ha presieduto nei Giardini Vaticani la preghiera di benedizione della Statua che ritrae la “Virgen de la Caridad del Cobre”, antica effigie mariana nella quale i cubani venerano la Madonna come loro Patrona. A donarla a Papa Francesco sono stati i vescovi dell’Isola caraibica, una delegazione dei quali ha presenziato alla cerimonia. Il servizio di Alessandro De Carolis:

La cosa biancastra che galleggia sull’acqua da lontano sembra il cadavere di un uccello, ma ciò di cui si tratta realmente sorprende i tre schiavi sulla canoa che si avvicinano. Sull’acqua della grande Baia di Nipe, a Cuba, dondola sopra una tavoletta una immagine della Madonna con sotto la scritta: “Io sono la Virgen de la Caridad”. È un giorno del 1612 e i tre giovani – Juan Morteno, ragazzino africano di dieci anni, e due fratelli indios, Rodrigo e Juan de Hoyos – che erano partiti per le saline girano la prua della canoa verso casa e portano la statuetta nella loro chiesa, tra lo stupore della gente. Nel 1628, l’immagine viene portata nel centro minerario di “El Cobre”, dove più tardi sorgerà un Santuario.

Sotto il manto giallo oro che la riveste, generazioni di cubani hanno affidato alla Madonna la loro anima e la loro isola. A ricordarlo è stato anzitutto il cardinale camerlengo, Tarcisio Bertone, che ha presieduto la cerimonia nei Giardini Vaticani di benedizione di una riproduzione della Virgen del Cobre, ricordando la visita di Benedetto XVI a Cuba del 2012.

“El pueblo cubano venera Maria...
Il popolo cubano venera Maria come la Vergine e Nostra Signora della Carità del Cobre, la considera come sua patrona e la chiama semplicemente, con affetto e delicatezza, 'Cachita', sperimentando sempre i benefici della sua materna protezione. Lo affermava Giovanni Paolo II, quando diceva che la storia cubana è piena di meravigliose dimostrazioni di amore alla sua Patrona”.

Al cardinale Bertone ha fatto ecco l’arcivescovo di Santiago de Cuba, Dionisio Guillermo García Ibáñez:

“La devoción se ha manifestado...
La devozione si è manifestata prima di tutto nelle case, nei cuori, nelle cappelle, lì dove vivono. I cubani se ne sono andati in molti Paesi del mondo e anche la Vergine è andata con loro. Abbiamo passato tutto assieme a Lei e Lei assieme a noi. Questa piccola immagine di bronzo che è qui è copia di un’immagine che stava nella Baia di Nipe, e in questa copia è come se fosse riassunta la storia del popolo cubano”.