Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Italia

Renzi: non torneremo indietro sugli 80 euro

Il premier Renzi

“Non torniamo indietro sugli 80 euro: cercheremo di allargare il bonus". Il premier Matteo Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi, delinea il programma dei prossimi mille giorni per le riforme. Renzi afferma anche che non è in vista alcun rimpasto di governo. Giampiero Guadagni

 

Lancette impostate: parte il cronoprogramma del Governo. Renzi si dà mille giorni per fare uscire l’Italia dalla recessione e farla tornare leader in Europa. Giudicateci a maggio 2017, chiede il premier, che fa sapere: sul sito passodopopasso.italia.it si potrà verificare l’operato dell’Esecutivo. Renzi sottolinea poi che “l’Italia fa le riforme che servono e non perché ce lo chiede Bruxelles. E comunque rispetterà il limite del 3% utilizzando la flessibilità consentita”. Ma la conferenza stampa di oggi è stata anche l’occasione per respingere ancora una volta l’accusa di fare solo annunci. Intanto Renzi difende il provvedimento sugli 80 euro, confermando l’intenzione di allargare il bonus. Mercoledì, poi, sarà il giorno della presentazione delle linee guida sulla scuola. Quanto al lavoro, la sfida più complessa, il premier spiega: “La riforma è già stata impostata. Il decreto Poletti ha portato dei risultati verificabili immediati con un aumento della occupazione da febbraio a oggi”. Inoltre il ddl delega, il cosiddetto Jobs Act, è in discussione in Parlamento e dovrebbe essere approvato entro l’anno. Sarà riscritto lo statuto dei lavoratori. Renzi frena però la richiesta del Nuovo centrodestra di eliminare l’articolo 18. E spiega di puntare piuttosto sul contratto a tutele crescenti.