Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Italia

L'Italia incassa anche l'appoggio della Germania per Frontex plus

Migranti soccorsi in mare dalla Marina Militare italiana - ANSA

Dopo l'appoggio della Francia, l'Italia incassa anche l'appoggio della Germania per l'operazione Frontex plus, il nuovo programma a guida europea che punta al controllo delle frontiere e che dovrebbe sostituire, a partire da novembre, “Mare Nostrum”. L’annuncio è arrivato dopo l’incontro a Berlino tra il ministro dell’interno Angelino Alfano e il collega tedesco Thomas de Maiziere. Intanto proseguono senza sosta gli sbarchi in Sicilia. Servizio di Giampiero Guadagni:

.Nell’arco di poche ore sono sbarcati oggi nella Sicilia sudorientale circa 1800 profughi. 900 ad Agusta, oltre 500 a Catania, 363 a Pozzallo. Molti i minorenni: il loro numero è quasi raddoppiato nei primi otto mesi dell'anno. L’Italia continua dunque ad affrontare l’emergenza, ma ora si sente meno sola. Il ministro dell’Interno Alfano incassa, dopo quello di Parigi, il sostegno di Berlino al piano Frontex Plus. E' il riconoscimento dell'impegno italiano, commenta soddisfatto Alfano. Ma critiche arrivano dalla Lega, mentre il leader 5 Stelle Grillo evoca il rischio di ritorno delle malattie infettive. Nel corso della conferenza stampa seguita al loro incontro a Berlino, Alfano e il ministro dell’interno tedesco De Maiziere hanno sottolineato la necessità di mettere fine alle accuse reciproche tra Stati Ue e cooperare per trovare una soluzione comune. Per Berlino, tutti gli Stati devono rispettare le regole di Dublino II, cioè prendere le impronte e registrare gli arrivi anche con foto. Secondo il ministro tedesco, l'Italia sopporta il peso maggiore con Mare Nostrum e ha bisogno d'appoggio. Ma al tempo stesso la Germania ha un numero molto superiore di richiedenti asilo. E Alfano assicura come l'Italia si stia impegnando sempre di più proprio su questo fronte.