Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Italia

Campagna Sos Ragazzi contro teoria del gender nelle scuole

Bambini all'ingresso di una scuola - ANSA

Bambini all'ingresso di una scuola - ANSA

Una Campagna contro la teoria del gender nelle scuole. La lancia Sos Ragazzi: “Per prima cosa invitiamo i nostri sostenitori a prendere carta e penna e a scrivere al Dirigente scolastico dell’istituto frequentato dai propri figli per chiedere espressamente di vigilare in modo che a scuola non si organizzino programmi di questo tipo”, dichiara Andrea Lavelli, responsabile della Campagna “Sos Ragazzi”.

“Il secondo invito, rivolto a tutti, è la sottoscrizione di una petizione indirizzata al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, affinché prenda una posizione di chiara e netta condanna nei confronti della diffusione dell’ideologia del gender sui banchi di scuola e si impegni anche in futuro a coinvolgere le associazioni dei genitori in materia di lotta alla discriminazione”.

“I casi eclatanti del liceo di Reggio Emilia, dove l’anno scorso l’Arcigay ha distribuito volantini con espliciti contenuti di natura omosessuale, e di un liceo del modenese, dove il transessuale Vladimir Luxuria è stato invitato a tenere una conferenza senza contraddittorio, ci devono far riflettere” prosegue Andrea Lavelli. “Con la scusa di prevenire il bullismo (causa più che giusta) si vogliono diffondere tra gli studenti le gender theories e la convinzione che l’idea del maschile e del femminile siano costruzioni culturali e che ognuno possa scegliere e cambiare a piacimento la propria identità sessuale”.

“Tutto questo confonde e ostacola la delicata ricerca di un equilibrio nella mente dei più giovani che invece devono essere aiutati nella costruzione della propria personalità. Per questo noi di Sos Ragazzi – conclude – siamo più che mai decisi a dare battaglia per il diritto dei genitori a educare liberamente i propri figli”. (R.P.)