Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Papa Francesco \ Incontri e Eventi

Sgomento di Papa Francesco per gli attentati a Parigi: attacco a pace umanità

Fiori per le vittime sul luogo di un attentato - AFP

Fiori per le vittime sul luogo di un attentato - AFP

Papa Francesco ha accolto con sgomento le notizie sugli attacchi terroristi a Parigi che hanno fatto almeno 120 morti. In un’intervista a Tv2000, ha espresso il suo profondo dolore: “Sono commosso e addolorato e non capisco … ma queste cose sono difficili da capire, fatte da esseri umani. Per questo sono commosso e addolorato e prego. Sono tanto vicino al popolo francese, tanto amato, sono vicino ai familiari delle vittime e prego per tutti loro”.

Papa Francesco sottolinea  che quanto accaduto è “un pezzo” della “terza guerra mondiale a pezzi” che il mondo sta vivendo: “Ma non ci sono giustificazioni per queste cose”. Né una giustificazione religiosa, né umana: “Questo non è umano. E’ per questo che sono vicino a tutti quelli che soffrono e a tutta la Francia, cui voglio tanto bene”. 

In Vaticano - afferma il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi - stiamo seguendo con costernazione queste terribili notizie:

“Siamo sconvolti da questa nuova manifestazione di folle violenza terroristica e di odio che condanniamo nel modo più radicale insieme al Papa e a tutte le persone che amano la pace. Preghiamo per le vittime e i feriti e per l'intero popolo francese. Si tratta di un attacco alla pace di tutta l'umanità che richiede una reazione decisa e solidale da parte di tutti noi per contrastare il dilagare dell'odio omicida  in tutte le sue forme".