Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

RV ITALIA - 105 FM

Società \ Cultura e arte

La confessione: il perdono per cambiare. Meditazioni di Matteo Zuppi

Ritorno del figliol prodigo (Rembrandt)

Ritorno del figliol prodigo (Rembrandt)

E' difficile parlare del nostro peccato?
Istintivamente pensiamo di sì.
Farlo ci provoca fastidio o banale vergogna. Ci sembra un'umiliazione essere costretti a confrontarci con noi stessi e, ancora di più, farlo insieme a qualcun altro.

Come presentarci nudi, senza difese? Come aprire la parte peggiore della nostra anima, proprio quella che vogliamo nascondere?
In realtà "umiliarci" ci restituisce a noi stessi, veri, senza ipocirsie e proprio per questo ci libera.

Il Sacramento della Confessione aiuta ad affrontare l'abisso del cuore e dona la beatitudine dello Spirito che fa nascere di nuovo ciò che è vecchio, ridona l'innocenza al peccatore, ci riconcilia con noi stessi e ci rende nuovamente fratelli. 

26 meditazioni tratte dall'omonimo volume di S.E. Mons. Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna, (Edizioni San Paolo).

1. Beato l'uomo a cui è rimessa la colpa

2. Non sono venuto a chiamare i giusti ma i peccatori

3. Il fariseo e il pubblicano: "O Dio, abbi pietà di me peccatore?"

4. Dentro o fuori?

5. Che cos'è la verità?

6. Vittime o autori?

7. Perdonare di cuore per essere perdonati

8. Non giudicate

9. La pecora perduta e il pastore buono

10. Se non ritornerete come bambini...

11. Perdono per cambiare

12. "Mysterium iniquitatis": ottimismo o speranza?

13. Nell'amore non c'è timore

14. Rimorso: inizio del pentimento

15. Rinascere

16. Paura o timore'

17. "Il tentatore gli si avvicinò"

18. Un padre e due figli

19. Vivere senza legami

20. Rientrò in se stesso

21. Commosso gli corse incontro

22. Il capretto

23. Molto amore, molto perdono

24. "Misera et misericordia". L'adultera

25. Confesso a Dio onnipotente... e a te, padre

26. Dio perdona sempre?


(Monia Parente)