Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Chiesa \ Ecumenismo

A Parigi il V Forum Europeo cattolico-ortodosso

Il Papa e Bartolomeo I - RV

Il Papa e Bartolomeo I - RV

“L’Europa nel timore della minaccia del terrorismo fondamentalista e il valore della persona e la libertà religiosa”. Questo il tema scelto per il V Forum europeo cattolico-ortodosso, un’iniziativa promossa dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (Ccee) insieme con il Patriarcato ecumenico in accordo con le Chiese ortodosse presenti in Europa. I lavori - riporta l'agenzia Sir - si aprono oggi a Parigi con i saluti dell’arcivescovo di Parigi, il card. André Vingt-Trois. Toccherà poi a due co-presidenti del Forum, al metropolita Gennadios di Sassima del Patriarcato ecumenico, e al card. Péter Erdő, arcivescovo di Esztergom-Budapest, a introdurre i lavori. 

La composizione delle due delegazioni
I lavori si concluderanno giovedì 12 gennaio con l’adozione di un messaggio finale da parte dei partecipanti. Della delegazione ortodossa fanno parte metropoliti dei patriarcati ecumenico di Antiochia, Mosca, Serbia, Romania, Cipro, Grecia, Albania e Slovacchia. Della delegazione cattolica fa parte anche il card. Angelo Bagnasco, presidente della Cei e neo-eletto presidente del Ccee.

L’Europa alle prese con il terrorismo fondamentalista
Il tema scelto per la V edizione di questo Forum ecumenico – “L’Europa alle prese con il terrorismo fondamentalista” – sarà sviluppato dai partecipanti a partire da alcuni temi di interesse comune come “la dignità umana e la libertà religiosa; l’intolleranza religiosa, la discriminazione e la persecuzione; il fondamentalismo e il terrorismo di oggi; la coesione sociale e il fenomeno della paura nello Stato di diritto guardando alla missione dei governanti e al contributo della Chiesa; l’impegno delle Chiese nella gestione dei conflitti e nella promozione del bene comune e la solidarietà; e, infine, l’annuncio di Gesù Cristo come risposta alla minaccia sia del fondamentalismo che del terrorismo”. Mercoledì 11 gennaio alle 19.30 presso la cattedrale di Notre Dame i membri delle due delegazioni parteciperanno alla recita dei vespri – durante i quali sarà esposta la Corona di Spine – su invito dell’arcidiocesi di Parigi.

Il Forum affronta questioni antropologiche e pastorali e non dottrinali
“Il Forum Oortodosso-cattolico nasce dalla volontà di discutere questioni antropologiche e pastorali d’importanza cruciale per il presente e il futuro dell’umanità – si legge in una nota del Ccee – con lo scopo di aiutare a definire delle posizioni comuni sulle questioni sociali e morali, e non affronta questioni dottrinali, che vengono trattate ad altri livelli. Infatti, il Forum non sostituisce affatto la Commissione Mista Internazionale di Dialogo Teologico tra la Chiesa Romano Cattolica e la Chiesa Ortodossa che è in corso dal 1980”. 

I temi affrontati negli altri quattro Forum
Il 1° Forum europeo cattolico-ortodosso si è svolto nel 2008 (11-14 dicembre) a Trento in Italia sul tema “La famiglia: un bene per l’umanità”; il 2° Forum si svolse sull’Isola di Rodi in Grecia nel 2010 (18-22 ottobre) sul tema “Relazioni Chiesa-Stato”;  il 3° Forum si è svolto a Lisbona in Portogallo nel 2012 (5-8 giugno) sul tema “La crisi economica e la povertà. Sfide per l’Europa di oggi”; e il 4° Forum si è tenuto a Minsk, in Bielorussia, nel 2014 (2-6 giugno) sul tema: “Religione e diversità culturale: le sfide per le Chiese cristiane in Europa”. (R.P.)