Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Società \ Sociale

”La radio sei tu!”: tema della Giornata mondiale della Radio

Una redazione radio - REUTERS

Una redazione radio - REUTERS

”La radio sei tu!”: con questo tema l’Unesco festeggia oggi la ‘Giornata mondiale della Radio 2017’. La Giornata  celebra la radio come strumento per migliorare la cooperazione internazionale tra tutte le stazioni del mondo e per incoraggiare le principali reti e radio perché promuovono la libertà di accesso all’informazione, la libertà di espressione ed il rispetto per le diverse culture, sulle onde della radio. Roberto Piermarini

La radio è da sempre un mezzo molto utile per l’umanità: per la prima volta nella storia, infatti, ha reso possibile una comunicazione di tipo globale. E’ stato un simbolo di cooperazione e condivisione sin dalle sue origini. Il suo sviluppo è stato frutto di un lavoro che ha coinvolto grandi scienziati di tutto il mondo tra cui Guglielmo Marconi che ha realizzato la Radio Vaticana che ha inaugurato le sue trasmissioni il 12 febbraio 1931 con un radiomessaggio di Pio XI. Oggi la radio è stata in grado di resistere all’avvento di internet e di rinnovarsi sfruttando una nuova piattaforma di comunicazione che ha offerto, anzi, nuove possibilità di libertà di espressione e di dibattito grazie a una tecnologia decisamente più semplice e meno costosa.

La radio è molto più che informazione e intrattenimento. Ancora oggi raggiunge più persone in più luoghi rispetto a qualsiasi altro mezzo: è un ponte di comunicazione per le comunità remote, le regioni in via di sviluppo e le popolazioni più a rischio. Spesso è l’unico collegamento con il mondo esterno.