Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

RV ITALIA - 105 FM

Società \ Bioetica

Bando al San Camillo, "medicina in crisi d'identità"

Stetoscopio - immagine d'archivio ANSA /F.SILVI 2016 - ANSA

Stetoscopio - immagine d'archivio ANSA /F.SILVI 2016 - ANSA

Sul Bando dell’Ospedale San Camillo di Roma rivolto esclusivamente a medici abortisti, molto si sta discutendo in punta di diritto. Atto amministrativo illecito per alcuni, espressione di democrazia in nome della legge 194 per altri (questi ultimi dimentichi che l'articolo 9 della suddetta legge prevede proprio l’obiezione di coscienza!).

Tuttavia, in questo fiume di polemiche c’è un "particolare” che sfugge, come denuncia il presidente dei Medici Cattolici, Filippo Boscia: ”la medicina è in crisi di identità e testimonianza. Assistiamo allo spostamento della discussione generale su di un piano esclusivamente di rivendicazione ideologica e social radicale, così - aggiunge - da spingere qualcuno a voler delineare una netta negazione del diritto all'obiezione di coscienza. Con grande tristezza - conclude Boscia - devo confessare che la medicina contemporanea oggi è smarrita, incerta e mette a dura prova anche il più fedele dei seguaci di Ippocrate che davvero sceglie di fare buona medicina"


(Emanuela Campanile)