Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Africa

In Somalia è allarme carestia. Oltre cento finora le vittime

Somali rifugiati in un campo nei pressi di Mogadiscio - AP

Somali rifugiati in un campo nei pressi di Mogadiscio - AP

Allarme carestia in Somalia. Il premier Ali Khaire ha denunciato che almeno 110 persone sono morte di fame in sole 48 ore nella regione di Bay, nel sud-ovest del Paese. E' la prima volta che il governo somalo fornisce una cifra da quando, martedì scorso, ha dichiarato lo stato di calamità nazionale. L'Onu ha stimato che sono cinque milioni le persone che nel Corno d’Africa necessitano di aiuto urgente, a causa della siccità e della conseguente carestia. I bambini malnutriti, sempre secondo le Nazioni Unite, sarebbero oltre 360mila, tra loro 70mila stanno morendo di fame.

Ad aggravare la situazione, la minaccia del colera a causa della mancanza di acqua potabile. Si stima che siano migliaia le persone riversatesi nella capitale Mogadiscio in cerca di cibo. Il mese scorso il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, aveva lanciato un appello per ottenere aiuti per 4.4 miliardi di dollari per quattro Paese: Somalia, Nigeria, Sud Sudan e Yemen. (E.R.)