Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Vaticano \ Eventi

A Roma oltre 300 giovani per il Forum "Da Cracovia a Panama"

La Giornata mondiale della gioventù di Cracovia del 2016 - OSS_ROM

La Giornata mondiale della gioventù di Cracovia del 2016 - OSS_ROM

A Roma da mercoledì scorso fino a domani, il Forum internazionale dei giovani: “Da Cracovia a Panama - il Sinodo in cammino con i giovani”, promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e dalla Segreteria del Sinodo. La giornata di oggi è dedicata alla preparazione della Gmg di Panama del 2019. Ce ne parla Elvira Ragosta:

Il Forum internazionale, presso il Pontificio Collegio Mater Ecclesiae di Roma, ospita fino a domani circa trecento giovani delegati e operatori di pastorale giovanile di 103 Paesi e di 44 gruppi, movimenti e associazioni internazionali cattoliche. Luigi Marchitelli, addetto stampa della sezione giovani del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita:

“I giovani sono stati molto interessati e hanno colto quella che è la novità di questo incontro, cioè il collegamento tra il cammino delle Giornate Mondiali della Gioventù e il lavoro del Sinodo, che sarà il prossimo anno dedicato proprio ai giovani. Il Santo Padre desidera che queste due cose vadano insieme, e cioè che il percorso sinodale accompagni il pellegrinaggio della Giornata Mondiale della Gioventù e viceversa”.

I giovani riuniti a Roma guardano alla Gmg di Panama del 2019 col desiderio di mettere in pratica, tanto nella vita quotidiana quanto nella comunità, gli insegnamenti appresi a Cracovia. Renato Cursi ha preso parte alla sua prima Gmg nel 2005 a Colonia, oggi al Forum è il rappresentante del Movimento Giovanile Salesiano:

“È stato un incontro sorprendente, non solo per la varietà, l’universalità della Chiesa qui rappresentata. Si è respirata un’atmosfera di gioia e di desiderio di ascolto dei giovani, delle loro aspettative, dei loro bisogni, dei loro sogni”.

Lisia Oliveira Costa è brasiliana ed è rappresentante della Comunità Cansao Nova:

“Abbiamo condiviso tante esperienze belle e anche tante difficoltà che ognuno di noi vive. Abbiamo pensato a come lavorare e a come fare questo cammino verso Panama ma sempre ricordando che abbiamo un Sinodo da vivere in questo tempo. È stato bellissimo, è stato forte… Un’esperienza molto ricca per tutti noi”

E sulle parole e sugli incoraggiamenti che Papa Francesco rivolge ai giovani, Lisia aggiunge:

“Lui davvero parla il nostro linguaggio: noi lo capiamo benissimo! E quello che lui ci dice oggi è una verità: noi giovani abbiamo la paura di metterci in campo, di giocare, di vivere davvero. Lui ci chiede tanto questo: non avere paura ma avere il coraggio di essere anche protagonista. Per noi il messaggio del Papa è veramente un invito fortissimo a vivere, a non lasciare la nostra vita scorrere senza la nostra partecipazione. E questo per noi rimane sempre un istinto e una volontà di metterci in campo, in cammino, insieme agli altri”.