Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Papa Francesco \ Incontri e Eventi

Papa: Azione Cattolica sia in mezzo alla gente, aperta e audace

Il Papa, nell'Aula del Sinodo, in apertura del Forum internazionale dell'Azione Cattolica  - AP

Il Papa, nell'Aula del Sinodo, in apertura del Forum internazionale dell'Azione Cattolica - AP

“La missione non è un compito tra i tanti dell’Azione Cattolica, è il compito”. Così il Papa aprendo stamane i lavori in Vaticano del Forum internazionale dell’associazione ecclesiale laicale, fondata in Italia, il cui primo nucleo risale al 1867. “Se la missione - ha spiegato Francesco nel suo discorso in spagnolo - non è la sua forza distintiva, si snatura l’essenza dell’Azione Cattolica”, che “perde la sua ragione d’essere”. Il servizio di Roberta Gisotti:

“Quiero una Acción Católica en este pueblo, la parroquia, en la diócesis...
“Voglio un’Azione Cattolica tra la gente, nella parrocchia, nella diocesi, nel paese, nel quartiere, nella famiglia, nello studio e nel lavoro, nella campagna, negli ambiti propri della vita. È in questi nuovi areopaghi - ha raccomandato Francesco, partendo dal tema del Forum ‘Azione Cattolica in missione con tutti e per tutti’- che si prendono decisioni e si costruisce la cultura”.

“La Accion Catolica tuvo tradicinalmente…
Se l’Azione Cattolica - ha ricordato il Papa - ha per tradizione quattro pilastri “la Preghiera, la Formazione, il Sacrificio e l’Apostolato” su cui poggiarsi secondo il momento storico, oggi è “l’apostolato missionario” ad avere priorità, sapendo “che senza preghiera, sacrificio e formazione non c’è frutto”. Da qui l’invito: “formate” adeguandovi ad ogni realtà. “Per animare una felice amicizia con Gesù”: “pregate”, ponendo “il cuore nei bisogni del popolo, nelle sue sofferenze e nelle sue gioie”, “cosi eviterete di stare a guardare continuamente voi stessi”. “Sacrificatevi”, "non per sentirvi più puliti” ma per fare il bene degli altri. Evangelizzare “non è un progetto di proselitismo”, perché la Chiesa “cresce per attrazione”.

“Es vital renovar y actualizar el compromiso de la Acción Católica para la evangelización...
Per questo “è  vitale - ha sottolineato Francesco - rinnovare e aggiornare l’impegno dell’Azione cattolica per l’evangelizzazione, giungendo a tutti, in tutti i luoghi, in tutte le occasioni, in tutte le periferie esistenziali, veramente, non come una semplice formulazione di principi".

“Dovete incarnarvi concretamente” - ha chiesto Francesco - nella Chiese diocesane, a partire dalle parrocchie. "La parrocchia - ha detto - non è passata di moda".

“No pueden ser de esos grupos tan universales que no hacen pie en ningún lado, que...
“Non potete essere come quei gruppi tanto universali che non hanno una base in nessun posto, che non rispondono a nessuno e vanno cercando ciò che più li aggrada di ogni luogo”.

“Eviten caer en la tentación perfeccionista de la eterna preparación...
Evitate “la tentazione perfezionista dell’eterna preparazione per la missione e delle eterne analisi, che quando si concludono sono già passate di moda o sono superate”.

E, ancora “che sia la realtà a dettarvi il tempo”.

“Se aprende a evangelizar evangelizando, como se...
“S’impara a evangelizzare evangelizzando, come s’impara a pregare pregando, se il nostro cuore è bendisposto”.

Dunque sia presente l’Azione Cattolica in politica, nell’impresa, nelle professioni, “non perché ci si creda cristiani perfetti e formati, ma per servire meglio”, specie nelle carceri, negli ospedali, nelle strade, nelle baraccopoli, nelle fabbriche, “è indispensabile” - ha ammonito Francesco - o sarete degli “esclusivisti”. E non alimentate “un fariseismo ipocrita”, non burocratizzate l’adesione, “c’è bisogno di misericordia attiva”, "non siate dogane" - esorta - "non potete essere più restrittivi della stessa Chiesa né più papisti del Papa. Aprite le porte", anche a quanti vorranno far parte dell’Azione Cattolica ma apparentemente non sono in condizioni di farlo: genitori non sposati in Chiesa, “uomini e donne con un passato o un presente difficile ma che lottano, giovani disorientati e feriti”. E’ una sfida “accompagnarli nel cammino della vita con le croci che portano sulle spalle”.

Infine, “non clericalizzate il laicato”.

“Sean audaces, no son más fieles a la iglesia porque estén esperando...
“Siate audaci, non siete più fedeli alla Chiesa se aspettate a ogni passo che vi dicano che cosa dovete fare”.