Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Chiesa \ Chiesa in Italia

150 anni di Azione Cattolica. Cei: grazie per fedeltà ed impegno

150.mo di Azione Cattolica - RV

150.mo di Azione Cattolica - RV

La celebrazione del 150.mo anniversario dell’Azione Cattolica sia “occasione preziosa per rinnovare il vostro essenziale impegno laicale al servizio della Chiesa e del mondo”. Lo scrive la presidenza della Conferenza episcopale italiana in un messaggio all’Associazione, reso noto oggi a poche ore dall’apertura della 16.ma Assemblea nazionale. Assemblea, nel corso della quale, domenica 30, l'Azione Cattolica festeggerà la ricorrenza in Piazza San Pietro, con Papa Francesco. Un traguardo, scrive la presidenza Cei, che costituisce “l’occasione perché la Chiesa italiana possa dirvi il suo 'grazie' per la vostra presenza”.

La Cei ad Azione Cattolica: grazie per la vostra fedeltà
“Grazie – si legge nel il testo – per la vostra fedeltà alla Chiesa anche quando vi ha chiesto la fatica di ripensare lo stile di tale presenza, la vostra struttura organizzativa, i vostri linguaggi”; “grazie per il vostro impegno a tradurre a livello popolare le scelte maturate dall’Episcopato per l’attuazione delle indicazioni conciliari nella catechesi, nella liturgia e nella testimonianza della carità, come anche nella proposta di un modello di Chiesa caratterizzato dalla comunione e dallo slancio missionario”; “grazie per aver concretizzato tutto questo nella ‘scelta religiosa’, intesa come formazione di laici capaci di esporsi sulle frontiere più avanzate del sociale e del politico per testimoniare i valori cristiani”; “grazie per l’impegno a essere ‘scuola di santità’” con “tante figure di santità laicale” – alcune “riconosciute dalla Chiesa”, tantissime altre “sconosciute ai più, ma conosciute da Dio” – che “sono da un lato la ‘traccia’ della vostra presenza e dall’altro il ‘tesoro’ a cui far continuamente riferimento per un rinnovato impegno”.