Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Africa

Nigeria, liberate 82 ragazze rapite da Boko Haram nel 2014

Alcune ragazze precedentemente liberate - AP

Alcune ragazze precedentemente liberate - AP

Sono state rilasciate 82 delle 276 studentesse della scuola di Chibok rapite nel 2014 da Boko Haram, nello Stato nigeriano di Borno. La liberazione è avvenuta ieri dopo lunghi negoziati tra il governo di Abuja e gli estremisti islamici. Il servizio di Eugenio Murrali:

Erano prigioniere dal 14 aprile 2014, quando Boko Haram le aveva sequestrate insieme ad altre 194 compagne di scuola. La liberazione delle 82 ragazze, è avvenuta ieri grazie a uno scambio di prigionieri tra il governo e gli estremisti. Le studentesse sono state rilasciate vicino alla città di Banki nello Stato nigeriano di Borno. All’appello tuttavia mancano ancora oltre 100 ragazze. Oggi le 82 giovani liberate incontreranno il presidente nigeriano Buhari ad Abuja.

Il rapimento del 2014 aveva suscitato la reazione della comunità internazionale. C’era stata anche una campagna #bringbackourgirls, sostenuta dalla ex first  lady americana Michelle Obama. Gli ultimi negoziati erano stati portati avanti, secondo quanto riferiscono fonti governative, dalla Svizzera e da una commissione internazionale della Croce Rossa e avevano permesso la liberazione di circa 20 giovani.

Nonostante il presidente Buhari avesse annunciato già in passato la disfatta di Boko Haram, l’organizzazione ha continuato a seminare il terrore in alcune zone dello stato.