Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

App:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Asia e Oceania

La Corea del Sud al voto per eleggere il presidente

Il voto in Corea del Sud - REUTERS

Il voto in Corea del Sud - REUTERS

La Corea del sud oggi al voto per eleggere il presidente, successore della Park Geun-hye. Ora in carcere, la donna era decaduta a marzo con l’impeachment per uno scandalo di corruzione. Gli ultimi sondaggi danno in testa il candidato del partito democratico, Moon Jae-in. Il servizio di Debora Donnini:

A sfidarsi in questa tornata elettorale sono il leader centrista del People’s party, quello del Liberty Korea Party, che viene dall’ex-partito conservatore, lo stesso della Park, e l’esponente del partito democratico, dato in testa nei sondaggi. Moon propone riforme e sforzi per un disgelo dei rapporti con il Nord. Proprio dal Partito dei Lavoratori di Pyongyang arriva, intanto, l’auspicio di un cambio di rotta per una nuova era di unificazione che dovrebbe essere aperta alla collaborazione tra la nostra razza. I seggi sono aperti in mattinata e si chiudono alle 20, le 13 ora italiana. Sono 42  milioni gli elettori, di cui 11 milioni si sono espressi col voto anticipato. Le sfide che il vincitore si troverà davanti vanno dalle tensioni con Pyongyang ai seri problemi per l’economia fino ad un parlamento senza maggioranza assoluta e ai sistemi antimissile americani, tra proteste interne ed esterne.