Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

RV ITALIA - 105 FM

Società \ Sociale

"L'integrazione è una tessitura"

Musulmani in preghiera all'Arena Civica per la fine del Ramadan - Milano (foto di repertorio) ANSA/D. MASCOLO - ANSA

Musulmani in preghiera all'Arena Civica per la fine del Ramadan - Milano (foto di repertorio) ANSA/D. MASCOLO - ANSA

“La campagna mediatica allarmista di molti giornali distrugge il lavoro quotidiano di chi, da una parte e dall’altra, cerca di creare relazioni per costruire una sana integrazione tra la comunità accogliente e quella che viene ospitata”. Ai nostri microfoni, la testimonianza di Mahmoud Asfa, architetto e Imam giordano, arrivato a Milano nel 1982.

   

"L’integrazione è un lavoro di tessitura - sostiene Asfa - delicato, preciso e attento. E' un lavoro anche di mediazione all'interno delle stesse famiglie immigrate. A volte, la distanza tra i genitori arrivati da Paesi islamici e i loro figli, nati qui, è notevole. Per questo nella nostra comunità di via Padova coinvolgiamo le famiglie intere. Conoscere e confrontarsi - prosegue l'architetto-Imam - sono due aspetti fondamentali che devono andare di pari passo. Lo stesso "metodo" viene applicato con la comunità accogliente che, grazie anche ad attività sociali e culturali comuni, permette una reciproca conoscenza. Altro consiglio che diamo alla nostra gente - conclude Mahmoud Asfa - è di iscrivere i propri figli alle scuole pubbliche della città. L'isolamento e l'auto-ghettizzazione sono elementi deleteri che non portano certo buoni frutti".


(Emanuela Campanile)