Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Papa Francesco \ Viaggi e Visite

Postulatore Causa Mazzolari: Papa ha lanciato forte messaggio ai preti di oggi

Don Bruno Bignami, postulatore della causa di Beatificazione di don Primo Mazzolari

Don Bruno Bignami, postulatore della causa di Beatificazione di don Primo Mazzolari

La gioia per la visita del Papa si è arricchita anche dell’annuncio dell’avvio del processo di Beatificazione di Don Mazzolari, il prossimo 18 settembre. Il nostro inviato a Bozzolo, Alessandro Gisotti, ha intervistato don Bruno Bignami, postulatore della Causa e presidente della Fondazione Don Mazzolari:

R. – Un forte messaggio ai preti e alla Chiesa di oggi di essere all’altezza del messaggio di Don Primo Mazzolari. Questo significa in primo luogo conoscerlo e farlo proprio e in secondo luogo cercare di attualizzarlo e di viverlo dentro il nostro contesto: una Chiesa che è diversa, che vive un secolo dopo ma che si trova ad affrontare anche tante sfide che Don Primo ha affrontato dentro la sua vita.

D. – Un discorso pieno di citazioni di scritti di don Mazzolari…

R. – Non solo, ma le citazioni che lui ha fatto di Don Primo sono citazioni che potrebbero essere prese da alcuni discorsi di Papa Francesco in questi ultimi anni. Questo dice la grande attualità del messaggio mazzolariano e dice la grande consonanza tra i due.

D. – Per lei che è il postulatore che cosa rappresenta questa Beatificazione?

R. – Significa sicuramente portare avanti e avere la consapevolezza che quello che stiamo facendo è veramente un messaggio ricco e straordinario. Per i tempi vedremo. Però il fatto che sia stato oggi annunciato, anche questo è significativo perché vuol dire anche avere affidato al Papa quel percorso e in qualche modo la benedizione sull’intero corso del processo di Beatificazione.

D. – C’è stato un momento privato ma non per questo meno importante: la visita in Sagrestia nell’umile ufficio di Don Mazzolari…

R. – Papa Francesco si è mostrato molto curioso di vedere i luoghi di Don Primo e anche di capire alcuni particolari della sua vita che gli abbiamo raccontato perchè, secondo me, venendo qui nei luoghi di Don Primo, è riuscito a entrare nel suo mondo. Ci ha fatto piacere per esempio il fatto che abbia ascoltato con grande attenzione quello che gli abbiamo raccontato rispetto ai documenti che gli abbiamo fatto vedere e che noi custodiamo in fondazione. Ci ha detto e ci ha esplicitamente esortato a continuare l’opera che stiamo facendo e quindi direi che più di così non potevamo pretendere.