Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Italia

Migranti, in 1500 sbarcati ieri

Bari, lo sbarco dei migranti - ANSA

Bari, lo sbarco dei migranti - ANSA

Proseguono gli arrivi di migranti sulle coste italiane. Ieri 1500 persone, tra loro anche donne incinte e bambini, sono sbarcate nei porti di Corigliano Calabro e Bari, mentre nel messinese si sono registrate tensioni per l’arrivo di 50 migranti in un ex albergo nel comune di Sinagra. A dare il via alla protesta il sindaco del vicino comune di Castell’Umberto, Vincenzo Lionetto Civa,  secondo cui la struttura individuata dalla Prefettura non è adatta per l’accoglienza. Per oggi è prevista un'assemblea di una quarantina di sindaci dei Nebrodi che si sono riuniti in un coordinamento. "Non siano contro i migranti  ma contro il modo e la forma con cui sono stati mandati ", spiega Salvatore Castrovinci, sindaco di Torrenova, Comune dei Nebrodi vicino a Castell'Umberto. "Siamo per una distribuzione equa e - prosegue - siamo pronti all'accoglienza ma come prevede la circolare ministeriale".

Dall’Ue, intanto, sembra giunto il  via libera al codice di condotta delle Ong per i soccorsi in mare ai migranti. Secondo quanto riportato dall’Ansa, che cita fonti qualificate del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, l'ok è arrivato giovedì scorso 13 luglio a Bruxelles, dove si e' svolta una riunione tra una delegazione italiana, rappresentanti di Frontex e della Commissione europea. Il codice, secondo quanto trapelato, contiene indicazioni e principi portanti: dal divieto di entrare nelle acque libiche a quello di trasferire i migranti soccorsi su altre navi, dalla regolamentazione dei segnali luminosi alla dichiarazione delle fonti di finanziamento, dal possesso di certificazioni di idoneità tecnica all'obbligo di trasmettere le informazioni utili alle autorità di polizia italiane per l'attività investigativa. A chi non sottoscriveràil documento, potrà essere vietato l'attracco nei porti italiani. (E.R.)