Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Società \ Sociale

Mons. Jurkovič: i migranti, volto umano della globalizzazione

Un immigrato in un cantiere - REUTERS

Un immigrato in un cantiere - REUTERS

“I migranti rappresentano il volto umano della globalizzazione e possono aiutare a instaurare relazioni di pace tra i Paesi, arricchendo la cultura delle società in cui si inseriscono”. Lo ha ribadito l’arcivescovo Ivan Jurkovič, osservatore permanente della Santa Sede presso l’Ufficio Onu a Ginevra, intervenendo ad un incontro promosso nella città elvetica dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni.

“Tuttavia, nei media come nell’opinione pubblica, spesso questi aspetti vengono oscurati per lasciare spazio a paure, stereotipi e generalizzazioni negative”, ha proseguito l’arcivescovo, ricordando due cose: il “dovere della solidarietà” di cui parla Papa Francesco nei confronti delle persone più deboli, povere e vulnerabili, e l’obbligo per i migranti di rispettare le leggi dei Paesi ospitanti, in un processo d’incontro a doppia direzione.

Il presule ha reso noto che nella prossima sessione del Consiglio dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, prevista in novembre, la Rappresentanza permanente della Santa Sede sta organizzando, insieme ad altre realtà, un evento parallelo per illustrare come migliorare l’integrazione dei migranti nelle società ospitanti attraverso raccomandazioni pratiche. (A cura di Valentina Maresca)