Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Medio Oriente

Emergenza umanitaria a Gaza: 2 ore di elettricità al giorno

Crisi idrica nella Striscia di Gaza - EPA

Crisi idrica nella Striscia di Gaza - EPA

di Giancarlo La Vella

La popolazione della Striscia di Gaza in piena emergenza umanitaria. Solo due ore di elettricità al giorno impediscono alla gente di usufruire di acqua e servizi igienici e sanitari. Secondo l’organizzazione umanitaria Oxfam, si tratta di una crisi energetica più grave di quella subita durante il conflitto del 2014. Sono circa due milioni le persone coinvolte dalla crisi.

Secondo Paolo Pezzati, policy advisor per le emergenze umanitarie di Oxfam Italia, la crisi energetica di Gaza è l’effetto delle tensioni tra le autorità israeliane e palestinesi. “Questa emergenza deve essere risolta al più presto, perché a farne le spese è la popolazione intrappolata all’interno della Striscia – dice Pezzati – e che adesso è seriamente minacciata dalla diffusione di malattie causate dalla quasi totale carenza di servizi igienici e sanitari".

Ascolta e scarica il podcast dell’intervista integrale a Paolo Pezzati