Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Africa

Kenya, alta tensione in attesa del risultato delle presidenziali

Gli scontri dei giorni scorsi a Nairobi - AP

Gli scontri dei giorni scorsi a Nairobi - AP

di Francesca Sabatinelli

Fiato sospeso in Kenya in attesa del risultato ufficiale del voto delle presidenziali di tre giorni fa. Dallo scrutinio completo delle circoscrizioni uscirà il nome del vincitore tra il presidente uscente Uhuru Kenyatta, in testa in quasi tutti i seggi conteggiati, e Raila Odinga, leader dell’opposizione che, denunciando operazioni di hackeraggio e di manipolazione del risultato, si è autoproclamato vincitore.

Negli scontri e nelle manifestazioni seguite al voto sono rimaste uccise quattro persone, il timore di molti è che all’annuncio dell’eventuale vittoria di Kenyatta possano scatenarsi violenze al pari di quelle che nel 2008, a seguito del voto di fine 2007, lasciarono a terra oltre mille morti. I leader religiosi lanciano un appello a evitare ogni violenza. “Il clima è molto teso - racconta un testimone diretto, Massimo Alberizzi, direttore del quotidiano on line Africa-Express.info - se vince Kenyatta nel Paese salta il tappo”.

Asconta e scarica il podcast con l'intervista integrale a Massimo Alberizzi