Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Società \ Famiglia

Incontro Mondiale delle Famiglie a Dublino alla luce dell'Amoris laetitia

Il logo dell'Incontro Mondiale delle Famiglie 2018 - RV

Il logo dell'Incontro Mondiale delle Famiglie 2018 - RV

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’Incontro Mondiale delle Famiglie, che si terrà l’anno prossimo a Dublino, in Irlanda, dal 22 al 26 agosto. Mons. Diarmuid Martin, arcivescovo della città, ha presentato lunedì scorso il programma di preparazione all’evento presso il santuario mariano di Knock, il maggiore d’Irlanda. L’Incontro Mondiale delle Famiglie fu istituito da Giovanni Paolo II nel 1994. Linda Bordoni ha chiesto a padre Timothy Bartlett, segretario generale dell’Incontro Mondiale delle Famiglie 2018, come sta procedendo la preparazione dell'evento:

R. – We had a tremendous turnout: each diocese was represented, of the 26 …
Abbiamo avuto una partecipazione straordinaria: ci sono stati i rappresentanti di tutte le 26 diocesi irlandesi, sono venute famiglie dalle diocesi, erano presenti tutti i vescovi irlandesi che al momento si trovano nel Paese … è stata una giornata meravigliosa! La preparazione procede ottimamente: gli ascoltatori interessati possono trovare tutte le informazioni relative alla programmazione della preparazione sulla nostra pagina web (www.worldmeeting2018.ie), alla quale possono anche registrarsi, qualora fossero interessati a unirsi a noi.

D. – Guardando agli eventi previsti per il 2018, ci indica alcuni punti salienti?

R. – I should say first of all that both the preparations during the coming year …
Vorrei dire innanzitutto che sia la preparazione che si svolgerà qui, in Irlanda, nel corso del prossimo anno, ma ovviamente anche quella che si svolgerà in tutti i Paesi, è incentrata sulla richiesta di Papa Francesco di aiutare le famiglie a riflettere su molti dei temi citati nella “Amoris laetitia”, la gioia dell’amore. L’evento stesso riunirà le famiglie in uno splendido Centro conferenze, quasi un piccolo villaggio, in cui le famiglie possono incontrarsi. In questo Centro saranno previste molte attività di intrattenimento, momenti di fede, gruppi di lavoro che faranno incontrare le migliaia di persone presenti. Ci sarà poi ogni giorno un programma per i bambini, per i giovani; poi ci saranno anche incontri multimediali, che affronteranno argomenti trattati nell’enciclica, compresi aspetti molto pratici come: “Quale è l’impatto della tecnologia, oggi, sulla vita familiare?”, tema sollevato proprio dal Papa nella “Amoris laetitia”. Qui in Irlanda abbiamo praticamente la “Sylicon Valley” d’Europa perché ci sono le sedi centrali di alcuni delle maggiori aziende tecnologiche del mondo, come Facebook, Google, Twitter e così via. Stiamo pensando di invitare queste aziende a venire a parlare con le famiglie proprio per capire come rendere la tecnologia più “amica delle famiglie”. Ecco: ci saranno tantissimi argomenti di punta come questi, ma anche tante attività di divertimento per le famiglie, e momenti per la fede.