Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Società \ Cultura e arte

Al via la 18.ma edizione della Giornata della cultura ebraica

Incontri per la Giornata dell'Ebraismo - EPA

Incontri per la Giornata dell'Ebraismo - EPA

di Francesca Sabatinelli

Porte aperte sul patrimonio culturale ebraico. Domani, 10 settembre, è la 18ma Giornata europea dedicata alla scoperta di luoghi, storia e tradizioni degli ebrei in 35 Paesi d’Europa. Un appuntamento, dal tema “La diaspora. Identità e dialogo”, che vuole favorire l’incontro e la condivisione e, al tempo stesso, abbattere anche il tutt’ora esistente pregiudizio attraverso lo scambio culturale. 81 le località in Italia dove sarà possibile visitare sinagoghe, musei, antichi quartieri ebraici; assistere a concerti, spettacoli, conferenze, visite archeologiche, così come assaggiare la cucina kasher.  

La Giornata sarà anche un momento per sottolineare la prossima apertura, a dicembre a Ferrara, del Meis, il Museo dell’ebraismo italiano e della shoah. “L’idea è quella di riflettere su come si è sviluppato l’ebraismo nelle sue molteplici dimensioni”, spiega la presidente dell’Unione comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni che sottolinea come il tema della cultura ebraica generi interesse e passione. Per la presidente dell’Ucei, “è importante oggi comprendere come tutte le religioni debbano unire i propri  valori, mettersi assieme” per generare una cultura di vita.  

Ascolta e scarica il podcast dell'intervista integrale a Noemi Di Segni