Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Americhe

Uragano Irma si avvicina alla Florida. Trump: andate via

Tampa, Florida - AFP

Tampa, Florida - AFP

di Marco Guerra

L'uragano Irma ha raggiunto la Florida, investendo le isole più meridionali, le Keys, con venti a 215 chilometri orari. La furia della tempesta, rafforzatasi nuovamente a categoria 4, sta ora flagellando Miami, dove si registrano le prime inondazioni, e si dirige lentamente a 15 km all'ora verso la costa ovest della Florida continentale. Si conta anche la prima vittima attribuita all’uragano negli Stati Uniti, si tratta di un uomo morto in un incidente stradale causato dal maltempo.

Quasi 7 milioni di persone si allontano dallo Stato americano mentre il sindaco di Miami ieri sera ha imposto a titolo precauzionale un coprifuoco per tre notti di seguito, dalle 20 locali alle 7 del mattino, fino a lunedì notte inclusa. La città non è comunque al centro del percorso previsto dell'uragano Irma secondo il National Hurrican Center. 

Il presidente Donald Trump ha lanciato un accorato appello a lasciare i luoghi lungo i quali è previsto il passaggio della tempesta. "La Guardia Costiera americana, Fema (l'ente federale per la gestione delle emergenze, ndr) e tutte le persone coraggiose federali e statali sono pronte - ha scritto il presidente Trump su Twitter - Irma sta arrivando". Quindi l'appello: "Andate via senza preoccuparvi delle cose materiali, gli oggetti si possono rimpiazzare ma le vite no". 

Nel frattempo oltre 400mila tra residenze e aziende sono senza elettricità in Florida, le compagnie aeree hanno già cancellato circa 10mila voli in tutta la regione e almeno 75mila persone si sono riversate nei centri di accoglienza allestiti in Florida. Le autorità locali ne indicano oltre 400, principalmente in scuole e chiese.

Intanto a Cuba si contano i danni del passaggio di Irma. I media governativi informano che l'uragano ha provocato guasti alla rete elettrica "a livello nazionale". Secondo altre fonti, gran parte di Cuba, inclusa L'Avana, è al buio. Si segnalano anche forti inondazioni costiere sul litorale nord occidentale, con onde fra i 6 e i 9 metri.