Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Papa Francesco \ Documenti

Papa vicino e in preghiera per le vittime di Las Vegas

La polizia di Las Vegas sul luogo della strage - EPA

La polizia di Las Vegas sul luogo della strage - EPA

di Gabriella Ceraso

“Profondamente rattristato" nell'apprendere della sparatoria avvenuta a Las Vegas negli Stati Uniti, il Papa ha inviato un telegramma di cordoglio al vescovo della città Mons. Joseph Anthony Pepe. Francesco assicura la sua "vicinanza spirituale a tutti coloro che sono stati colpiti da questa tragedia insensata".

Il Pontefice elogia anche gli sforzi del personale di polizia e dei soccorsi che stanno operando in queste ore e offre "le sue preghiere per i feriti e per tutti quelli che sono morti, affidandoli all'amore misericordioso di Dio Onnipotente".

A sua volta proprio mons J.A. Pepe vescovo di Las Vegas in una dichiarazione ha lanciato un invito alla preghiera in tutto il mondo per sanare le “ferite” e porre fine alla violenza”. L’appuntamento è per le 17 ora locale, momento di una celebrazione liturgica nella Cattedrale degli Angeli Custodi, quando in Italia saranno le 2.00 di notte.

“I nostri accorati pensieri , ha scritto il vescovo di Las Vegas “vanno a tutti. Preghiamo per i feriti, per chi ha perso la vita, per il personale medico e per i primi soccorritori che, con coraggio e sacrificio, hanno aiutato così tanti. Siamo anche molto rincuorati dalle storie di tutti coloro che si sono aiutati in questa emergenza. Come ricorda il Vangelo della Messa del giorno, siamo chiamati a essere i moderni Buoni Samaritani. Continuiamo a pregare per tutti a Las Vegas e nel mondo le cui vite sono distrutte da eventi di violenza quotidiana.”