Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Italia

Settimana della famiglia: adozione e affido occasioni di amore speciale

Genitori adottivi italiani

Genitori adottivi italiani

La Settimana della Famiglia in corso dal 1° all'8 ottobre a Roma affronta oggi il tema dell'adozione e dell'affido. Il programma è ricco di appuntamenti in tanti quartieri della capitale ed è organizzato dal Vicariato e dal Forum delle Associazioni familiari del Lazio che vogliono aprire spazi di confronto per dare alle famiglie informazioni, tutele e speranze sui temi più delicati e importanti. Si parla di fisco, di adolescenti, di pericoli relativi a droga, gioco d'azzardo e rete, ma anche di potenzialità e bellezza della famiglia.

Ogni giorno è chiuso dall'adorazione eucaristica e dalla preghiera delle famiglie per le altre famiglie. Specialisti e terzo settore contribuiscono a trattare temi importanti come la tutela della vita e l'accoglienza di malattie dei più piccoli. ma anche di adozione e affido. Oggi l'appuntamento è alla Sala Nassirya del Senato, con la presenazione del libro: "Sarò vostra figlia se non mi fate mangiare le zucchine. Storia di un'adozione", di Tommy Dibari.

Nel libro, spiega Marzia Masiello dell'Ai.Bi. Associazione amici dei bambini, si racconta il travaglio di una coppia che scopre la "sterilità", ma dopo difficili percorsi medici, arriva a sentire il bisogno di una "genitorialità diversa, una genitorialità del cuore". E' così che inizia il percorso dell'adozione, "bellissimo" e "possibile", afferma Marzia Masiello, "un atto di giustizia di coppia e sociale".

Nelle sue parole le lacune del sistema italiano in merito alle adozioni i tanti traguardi ancora da raggiungere tra limiti burocratici, finanziari, sociali e  la necessità dei genitori adottivi di avere fiducia e di curare il rapporto di dialogo all'interno della coppia e col territorio. "Quando una coppia si apre all'adozione", sottolinea la Maisiello, "occorre un sostegno in ogni fase, specie nel momento in cui si torna a casa e si comincia una nuova vita con il figlio o la figlia adottiva".  

Ascolta e scarica il podcast con l'itervista integrale a Marzia Masiello: