Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Europa

Crisi catalana: lontano il negoziato tra Madrid e Barcellona

Catalogna: indipendentisti e unionisti insieme  - REUTERS

Catalogna: indipendentisti e unionisti insieme - REUTERS

di Giancarlo La Vella

Dopo la condanna del Re di Spagna, Felipe VI, delle istanze indipendentiste della Catalogna, ieri in un discorso televisivo c’è stata la risposta del premier catalano Puigdemont. Fermo il proposito di proseguire sulla via dell’indipendenza, ma con qualche apertura al dialogo. Madrid, intanto, manda l’esercito in rinforzo della Guardia Civi, mentre l’Europa boccia senza mezzi termini l’ipotesi della Catalogna-Stato.

La questione sembra stia scivolando verso una china preoccupante e difficilmente recuperabile. Secondo Daniele Archibugi, esperto in crisi internazionali del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e docente all’Università di Londra, “le responsabilità sono sia di Madrid che di Barcellona. L’acceso nazionalismo delle due parti non consente l’avvio di un negoziato proficuo”.

Ascolta e scarica il podcast dell’intervista integrale a Daniele Archibugi