Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Papa Francesco \ Documenti

Gli interventi di Papa Francesco contro le armi nucleari

Il Papa contro le armi nucleari - AP

Il Papa contro le armi nucleari - AP

di Sergio Centofanti

L'organizzazione internazionale contro le armi nucleari "Ican" ha vinto il Premio Nobel 2017 per la Pace. Papa Francesco è intervenuto molte volte sulla questione. Pochi giorni fa, il 26 settembre scorso, in occasione della Giornata Internazionale dell’Onu per la totale eliminazione delle armi nucleari, ha lanciato un appello con un tweet: "Impegniamoci per un mondo senza armi nucleari, applicando il Trattato di non proliferazione per abolire questi strumenti di morte".

Nel marzo scorso, in un Messaggio ai partecipanti alla Conferenza Onu per l’approvazione di un Trattato sulla proibizione delle armi nucleari, ha ribadito l’urgenza di raggiungere l’obiettivo di un mondo libero da queste armi di distruzione di massa. “Dobbiamo anche chiederci – scrive Francesco – quanto sia sostenibile un equilibrio basato sulla paura, quando esso tende di fatto ad aumentare la paura e a minare le relazioni di fiducia tra i popoli”. “L’obiettivo finale dell’eliminazione totale delle armi nucleari – sottolinea – diventa sia una sfida sia un imperativo morale e umanitario”.

Il 7 dicembre 2014, il Papa invia un Messaggio alla Conferenza di Vienna sull’impatto umanitario delle armi nucleari, spiegando che “spendere in armi nucleari dilapida la ricchezza delle nazioni” e “quando tali risorse sono dilapidate, i poveri e i deboli che vivono ai margini della società ne pagano il prezzo”.

Contro le armi nucleari si esprime anche il 25 settembre 2015, nel suo discorso alle Nazioni Unite di New York e nel suo Messaggio per la Giornata Mondiale per la Pace del primo gennaio 2017.