Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Americhe

Incendi in California. Mons. Vasa: nessuno perda la speranza

Gli incendi in California - EPA

Gli incendi in California - EPA

“Ho incontrato tantissime persone che non sanno dove andare perché hanno perso le loro case e il senso di impotenza è palpabile” ma “vorrei che nessuno perdesse la speranza”. Così mons. Robert Francis Vasa, vescovo di Santa Rosa, la diocesi più colpita dalla devastazione degli incendi in California, racconta in una testimonianza pubblicata dall'agenzia Sir la devastazione dei roghi che finora hanno causato 23 morti, mentre il numero degli scomparsi è di circa 250.

“La nostra diocesi è stata colpita duramente – spiega il vescovo – e viviamo una situazione di incertezza. Dei 17 incendi che stanno devastando la zona, la maggior parte sono concentrati in tre contee del nostro territorio”. “Solo nella città abbiamo perso 1.500 edifici privati e pubblici – continua Vasa – ma le parrocchie si sono miracolosamente salvate”.

Il vescovo elogia il lavoro dei soccorritori: “Stanno facendo il massimo. Sono donne e uomini arrivati da ogni contea a servire tutti noi”. “Il loro è un compito difficile – prosegue – e so che la loro pazienza è provata, perché le soluzioni a breve termine che stanno mettendo in piedi, non possono soddisfare a lungo le necessità delle famiglie e di tutti quelli che hanno trovato momentaneo riparo nei rifugi. Io li ringrazio per la professionalità e li invito a perseverare”.

Mons. Vasa invita poi a dimostrare vicinanza alle persone colpite: “Apprezzo e siamo grati delle preghiere, ma al contempo offrite il vostro aiuto” che può tradursi in supporto emotivo, donazioni in denaro e “anche la vostra casa se siete ispirati”. “Immaginate voi stessi e la vostra famiglia vivere quello che migliaia di persone stanno vivendo e quindi agite di conseguenza”, conclude il vescovo.