Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Medio Oriente

Siria: Raqqa riconquistata ma curdi cercano ultimi jihadisti

Forze democratiche siriane a Raqqa - REUTERS

Forze democratiche siriane a Raqqa - REUTERS

La vera "grande sfida per la sicurezza" che l'Europa si troverà a breve a dover affrontare è la "deradicalizzazione" di "non combattenti, donne e bambini" della Siria. Così il commissario Ue per l’unione della sicurezza, Julian King, secondo cui non c'è però da aspettarsi "una grande ondata" di 'foreign fighters' di ritorno dal Paese con la liberazione di Raqqa.

Nelle ultime ore infatti le forze curde alleate degli Stati Uniti che combattono il sedicente Stato islamico (Is) hanno liberato la città della Siria settentrionale, che i gruppi jihadisti considerano la 'capitale' del Califfato. Le milizie filo statunitensi hanno issato la loro bandiera nello stadio, ultimo bastione dei combattenti, ma sono ancora alla ricerca di miliziani che potrebbero essere nascosti nei tunnel o in qualche edificio della zona.

Intanto le forze di Damasco hanno circondato completamente l'altro bastione dei jihadisti, Dayr az Zor. Violenti scontri sono segnalati tra Forze democratiche siriane (Fds) e membri dell’Is nella provincia di al-Hasakah.