Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Americhe

Omicidio Kennedy: tolto il segreto agli ultimi documenti

Il presidente Kennedy - AP

Il presidente Kennedy - AP

di Giancarlo La Vella

Gli Stati Uniti attendono tutta la verità sull'omicidio di John Fitzgerald Kennedy, il Presidente ucciso a Dallas il 22 novembre 1963. Il capo della Casa Bianca, Donald Trump, ha annunciato che oggi verranno desecretati tutti i documenti sulla morte di JFK, a 54 anni dall’omicidio. Si tratta di circa 3 mila cartelle sulle indagini. Una vicenda che ancora oggi ha molti, troppi aspetti mai chiariti del tutto. Rimane forte, tuttavia, il fronte negli Stati Uniti di chi vorrebbe mantenere il segreto su uno degli episodi più controverse della storia americana recente. E di fatto l'intelligence americana mantiene ancora il segreto di Stato su almeno 500 documenti che riguardano la vicenda Kennedy.

"Non sappiamo cosa contengano questi documenti, ma si spera che contribuiscano a fare chiarezza sui vari aspetti che ancora dividono la comunità americana" - afferma Maurizio Molinari, direttore della Stampa e per molti anni corrispondente negli Stati Uniti. "La scelta di Trump ha anche un significato politico. Il capo dello Stato in questo modo ha cercato di venire incontro alle istanze degli americani".

Ascolta e scarica l'adio dell'intervista integrale a Maurizio Molinari