Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Asia e Oceania

Corea Sud: il presidente Moon contro lo sviluppo di armi nucleari

Il presidente della Corea del Sud
Moon Jae-in - EPA

Il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in - EPA

La Corea del Sud non svilupperà bombe nucleari. Lo ha ribadito il presidente sudcoreano, Moon Jae-in, che ha rinnovato l'appello a Pyongyang a lasciare le sue ambizioni nel settore nucleare. Secondo il capo di Stato della Corea del Sud, l'obiettivo primario è la pace nella penisola ''dove non ci possono più essere guerre in ogni circostanza”. “Nessuna azione militare - ha proseguito - è possibile senza il consenso della Corea del Sud''.

Le parole di Jae-in arrivano a pochi giorni dalla visita, il 7 e 8 novembre, di Donald Trump in Corea del Sud. Il presidente americano non raggiungerà la Zona demilitarizzata (Dmz) al confine tra le due Coree. Lo ha confermato la Casa Bianca, dopo che nelle scorse settimane si erano rincorse indiscrezioni al riguardo. E infine ieri è circolata la notizia del crollo di un tunnel in un sito nucleare della Corea del Nord. L’incidente, di cui parlano i media giapponesi, sarebbe avvenuto a settembre e avrebbe provocato la morte di 200 persone.