Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Vaticano \ Eventi

Vaticano: Conferenza “Dalla Populorum Progressio alla Laudato si’

Il card. Turkson - AP

Il card. Turkson - AP

Giovedì 23 e venerdì 24 novembre 2017 si terrà in Vaticano, presso l’Aula Nuova del Sinodo, la Conferenza internazionale “Dalla Populorum Progressio alla Laudato si’. Il lavoro e il movimento dei lavoratori al centro dello sviluppo umano integrale, sostenibile e solidale. Perché il mondo del lavoro continua a essere la chiave dello sviluppo nel mondo globale?”, organizzata dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale.

La conferenza si pone l’obiettivo di aprire uno spazio di dibattito e riflessione sul mondo del lavoro e sulle questioni legate alle attività professionali nelle attuali strutture sociali, grazie al contributo nell’approfondimento da parte di diversi movimenti sindacali presenti. Saranno al centro dell’assise il patrimonio della Dottrina sociale della Chiesa sul tema del lavoro e le prospettive da essa indicate, l'analisi delle realtà sociali emergenti; il recupero e la presentazione di esperienze positive; e le proposte di iniziative comuni a favore della costruzione di società che pongano la persona e la sua dignità al cuore dell'agenda sociale, delle politiche pubbliche e di uno sviluppo umano integrale realmente proteso sia agli aspetti materiali che spirituali.

Il convegno si propone altresì di approfondire il magistero della Chiesa sul tema, dalla Lettera Enciclica Populorum progressio del Beato Paolo VI, nel cinquantennale della sua pubblicazione, fino alla Laudato si’ di Papa Francesco, nella quale il Santo Padre scrive: “Il lavoro è una necessità, è parte del senso della vita su questa terra, via di maturazione, di sviluppo umano e di realizzazione personale” (n. 128).

La prima giornata si aprirà con il benvenuto del Dicastero, di padre Carlos A. Accaputo, direttore della Pastorale sociale di Buenos Aires (Argentina) e di un dirigente sindacale. Gli interventi del Card. Peter K.A. Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, e di Guy Ryder, Direttore generale dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, precederanno la presentazione delle linee direttrici del documento preparatorio, che servirà da base per le analisi delle sessioni. Prenderanno poi la parola, tra gli altri, i rappresentanti delle principali sigle sindacali italiane: Susanna Camusso, Segretario generale della Cgil, Annamaria Furlan, Segretario generale della Cisl, Carmelo Barbagallo, Segretario generale della Uil; e successivamente Rudy De Leeuw, presidente del Fgtb (Belgio) e della Confederazione sindacale europea; Marta Pujadas, Presidente del consiglio consultivo sindacale – Cosate-Csa (Organizzazione degli Stati Americani); prof. Riccardo Petrella, docente di economia politica all’Università Cattolica di Lovanio in Belgio; padre Juan Carlo Scannone, teologo; Vagner Freitas, Presidente del Cut (Brasile); Stuart Appelbaum, presidente del Rwds (Stati Uniti).

Oltre ai rappresentanti della Santa Sede e del Dicastero, l’incontro si avvarrà della presenza di esponenti dei principali movimenti sindacali regionali e internazionali, specialisti nel campo delle scienze sociali, delegazioni provenienti da oltre 40 Paesi, rappresentanti dei movimenti cristiani dei lavoratori, autorità dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (Ilo).

E’ previsto l’incontro con il Santo Padre nel pomeriggio di venerdì 24 novembre, al termine dei lavori.