Leggi l'articolo Vai alla navigazione

Social:

RSS:

Radio Vaticana

la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo

lingua:

Mondo \ Medio Oriente

Iran. Tre kamikaze attaccano Teheran. L'Is rivendica. 12 i morti

Mausoleo di Khomeini (foto di archivio) - EPA

Mausoleo di Khomeini (foto di archivio) - EPA

In Iran tre kamikaze si sono fatti esplodere a Teheran dopo aver assaltato il Parlamento e il mausoleo dedicato all'ayatollah Ruhollah Khomeini. Due commando sono entrati in azione quasi contemporaneamente. Nel Majid in quattro hanno varcato l'ingresso principale mascherati con abiti femminili ed hanno iniziato a sparare con fucili automatici e pistole, poi uno di loro ha azionato una cintura esplosiva. Secondo un deputato “nessun parlamentare è stato ferito”.

Attacco al mausoleo Khomeini
Stesso copione al Santuario dell'Imam Khomeini dove due attentatori si sono fatti saltare in aria dopo aver aperto il fuoco sui presenti. Un terzo terrorista si sarebbe ucciso ingerendo una capsula di cianuro. Il sedicente Stato Islamico ha rivendicato l’attacco. Il bilancio ufficiale parla di 12 morti e 39 feriti. Unanime la condanna della comunità internazionale. l'attentato in Iran per gli esperti è un "evento senza precedenti che avrà profonde ripercussioni in tutta la regione".

Sventato altro assalto
Secondo la tv di Stato iraniana Irib, l'anti-terrorismo ha sventato un altro assalto ed ha arrestato un gruppo di terroristi. Il presidente del Parlamento iraniano, Ali Larijani, ha ribadito che “si è trattato di un evento minore, ma rivela che i terroristi sono in grado di creare problemi". 

 

Aggiornamento 14.27


(Massimiliano Menichetti)